Articoli di Cronaca

Pusher con 300 dosi di eroina arrestato al parco Emmer di Marghera

In un'area del parco Emmer a Marghera la polizia locale, durante un controllo arresta un pusher che era in possesso di quasi un etto di eroina.

Trovato in possesso di quasi un etto di eroina utile al confezionamento di 300 dosi. La Polizia locale ha arrestato un pusher straniero durante un servizio antidroga portato avanti nella serata di lunedì 26 aprile, in un’area del parco Emmer di Marghera.

L’uomo è stato trasferito in carcere e dopo l’udienza di convalida dell’arresto, che si è tenuta questa mattina, resterà in custodia cautelare fino alla celebrazione del processo, la cui udienza è fissata al 18 giugno.

Pusher arrestato a Marghera

Gli operatori della Polizia locale, presenti con il supporto dell’unità cinofila in una delle aree più controllate per il contrasto agli stupefacenti, avevano notato una persona aggirarsi nell’area del parco Emmer, scelta come sua zona di spaccio in base alle informazioni raccolte dagli operatori del servizio Sicurezza urbana.

Vista la radiomobile della Polizia il pusher ha scavalcato la recinzione del parco e iniziato una fuga verso la vicina area commerciale. Pronta la reazione degli agenti che, sia a piedi sia in auto, lo hanno inseguito e fermato poco dopo, al termine di una colluttazione. Gli operatori hanno recuperato due confezioni di eroina per un totale di circa un etto di sostanza stupefacente.

A seguito di verifiche incrociate tra le varie Forze dell’ordine è emerso che a carico dell’uomo pendono precedenti per reati contro la persona, il patrimonio e in materia di stupefacenti. Il pusher è risultato inoltre inottemperante al foglio di via obbligatorio emesso dal Questore di Venezia. Inoltre era destinatario di un provvedimento di espulsione in quanto ritenuto socialmente pericoloso. Ora si trova in carcere in attesa dell’udienza del processo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button