Articoli di Salute e benessere

Protezione civile di Venezia aderisce alla campagna Avis

La campagna di sensibilizzazione dell'Avis oggi ha portato i volontari della Protezione Civile di Venezia a donare il proprio sangue.

E’ stato questa volta il turno dei volontari della Protezione civile di Venezia, stamattina, al nosocomio di San Giovanni e Paolo (dopo che nei giorni scorsi i loro colleghi di Mestre lo avevano fatto all’ospedale All’Angelo), di donare il proprio sangue e plasma. Rispondendo ancora una volta, con grande generosità, alla campagna di sensibilizzazione lanciata in questo periodo dall’Avis.

Il gesto dei volontari della Protezione Civile di Venezia

La pandemia ha infatti fatto passare un po’ in secondo piano le altre emergenze sanitarie, che invece restano comunque all’ordine del giorno. Tra gli effetti del Covid anche un calo di donazioni di sangue, che ha fatto diminuire drasticamente le quantità disponibili.

Ad accogliere, al Centro trasfusionale dell’ospedale veneziano, i volontari il vicesindaco e assessore alla Protezione civile, Andrea Tomaello, e la presidente dell’Avis comunale di Venezia, Patricia Springolo.

Le parole di Andrea Tomaello

“I volontari della nostra Protezione civile sono sempre in prima fila quando si tratta di dare un aiuto alla collettività. Sono davvero orgoglioso che anche in questa circostanza siano stati tanti coloro che hanno generosamente accolto l’appello di donare sangue, in un momento così difficile e particolare della nostra storia”. Ha ricordato Tomaello.

Le dichiarazioni di Patricia Springolo

“Un sentito “grazie” è arrivato anche dalla presidente dell’Avis. L’associazione  è davvero grata ai volontari che questa mattina sono qui, a donare il loro sangue: con la Protezione civile esiste da sempre un legame di collaborazione forte, che sicuramente porterà buoni frutti anche in futuro”. Ha sottolineato Patricia Springolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button