Articoli di Cronaca

Lavoratori delle crociere: Venezia è in mutande, vuole ripartire!

Oggi a Venezia hanno manifestato con valigie e mutande i lavoratori delle crociere: è il momento di dire sì al turismo

Oggi a Venezia hanno protestato alcuni lavoratori delle crociere. La città senza turismo sta economicamente morendo.

Protesta a Venezia da parte dei lavoratori delle crociere

Il Comitato Venezia Lavora ha organizzato una manifestazione di protesta lunedì 3 Maggio 2021 che annovererà tra i suoi partecipanti lavoratori iscritti e non iscritti che sono stanchi di questa situazione di incertezza che sta colpendo le attività del tessuto economico della città.

I lavoratori delle crociere hanno manifestato oggi in campo Santo Stefano e poi in campo San Maurizio agitando mutande, ed esibendo le valige simbolo dei turisti che tanto desiderano. “E’ il momento di dire sì al turismo.
“Siamo simbolicamente al funerale del porto, non siamo solo lavoratori della crocieristica, siamo persone che vivono a Venezia e la fanno vivere”. Queste le parole urlavano i manifestanti.

Le richieste

Le richieste presentate al Governo sono:

  • assicurare la ripresa della crocieristica a Venezia per garantire un reddito a tutti i lavoratori che oggi stanno esaurendo gli ammortizzatori sociali o non ne hanno alcuno
  • individuare in tempi brevi, ma soprattutto certi, una soluzione definitiva per preservare la funzione di homeport
  • assicurare un’accessibilità nautica in sicurezza per le navi di nuova generazione che già lavorano negli altri porti italiani
  • evitare il più possibile la commistione dei traffici commerciali e crocieristici nei terminal portuali perché un’attività non soffochi l’altra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button