Se vogliamo essere trasparenti, non saremo vittime di abusi. Però bisogna fare i conti con la violazione della privacy dei dati: in ogni caso siamo i primi a doverci proteggere

Il concetto di privacy è un po’ nella bocca di tutti. Bisogna dunque specificare il significato che assume all’interno di ogni singolo contesto. Nell’era di Internet dire “violazione di privacy” è spesso un controsenso perchè sono gli utenti stessi che scelgono di condividere e pubblicare in rete informazioni personali. Ad esempio usando i social senza attivare le policy.

Utilizzandole, invece, le informazioni possono essere preservate e non condivise. Pochissimi utenti le attivano. Alcuni perchè non conoscono la procedura, altri per scelta. Questo comporta che molto spesso siamo noi a violarla. Molte persone pubblicano materiale altrui senza chiedere l’autorizzazione, e anche questa è una violazione. Dobbiamo essere i primi a proteggerci.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here