Servizi Economia e societàTG Veneto

Presentato il nuovo Telegiornale Regionale Veneto

E’ stato presentato oggi a palazzo Ferro Fini, sede del Consiglio regionale del Veneto, il nuovo Telegiornale Regionale del Veneto, Consorzio Reti Nord Est.

Il Presidente del Consiglio regionale del Veneto, Roberto Ciambetti, ha portato i saluti istituzionali e ha sottolineato come la nascita di un telegiornale regionale non possa passare inosservata: essa segna una tappa importante, non solo per la politica, ma anche per la cultura, l’economia e la società.

E’ giusto, secondo il presidente, che il Veneto inizi a pensare da Veneto, a vedersi e sentirsi una regione unitaria che ha una propria identità; certo, il Veneto è sicuramente fatto da campanili, tante identità, tanti singoli capaci, per altro, di abbandonare ogni divisione al momento del bisogno, come abbiamo visto recentemente con l’emergenza del maltempo. Straordinari individualisti ma anche campioni nel mondo della solidarietà.

Nel mondo della globalizzazione è giusto imparare a fare squadra e credo che, con l’obiettivo di rafforzare la comune identità, condividere notizie e informazioni dell’intero territorio sia un passo molto importante. Un Tg regionale, che metta assieme tutte le sette province, è una scommessa per molti aspetti ardita, che presenta aspetti tecnici ma anche culturali e professionali non marginali, anzi.

Domenica scorsa, ad esempio, una testata prestigiosa apriva la sua edizione a tutta pagina con una notizia falsa. Perché ciò è accaduto? Per linea politica, come pensa qualcuno, o, più probabilmente, per imperizia, fretta, superficialità, incapacità di verificare le fonti? Se in redazioni si è costretti a turni massacranti e a produrre oltre il lecito, i margini di errore aumentano. Ma errore, nel mondo dell’informazione, significa perdita di credibilità, una perdita che può costare cara, soprattutto oggi quando viviamo immersi nelle fake news e nella società della disinformazione.

Il presidente spera che questo telegiornale voluto dal Consorzio Nordest e affidato ad Angelo Squizzato, già volto noto della Rai veneta e del mondo dell’Agricoltura in particolare modo, assieme al sistema dell’informazione in Veneto, sappia essere punto di riferimento autorevole per i cittadini e le istituzioni.

Claudio Cegalin, del Consorzio Reti Nord Est, ha raccontato la storia della società Consorzio Reti Nordest: essa è stata fondata nel dicembre 2014 con lo scopo di raggruppare le trentennali esperienze dei suoi soci nel settore del broadcasting televisivo locale, realizzando così il più importante operatore d rete televisivo italiano in ambito locale e coprendo con le proprie reti l’intera area del Triveneto.

La nostra è una scommessa non facile da vincere ma che si presenta come una sfida affascinante: superare il forte e radicato campanilismo locale, che vige anche nel mondo dell’informazione, per raccontare quotidianamente, nel modo migliore, il territorio veneto, avvalendoci del contributo e del fattivo coinvolgimento nel progetto di ciascuna provincia. La nostra informazione vuole essere capillare e sintetizzare nel TG Veneto il meglio dell’informazione locale che, da oltre 40 anni, garantisce nei territori professionalità, competenze e tecnologie all’avanguardia, rappresentando una grande scuola di giornalismo. Abbiamo quindi unito, nell’interesse di tutti i cittadini veneti, le forze con realtà televisive importanti e storiche quali Telenuovo Padova e Verona, TVA Vicenza, Telechiara, Televenezia e Telebelluno; ogni servizio confezionato, riporta la Televisione da cui ha origine, in un’ottica di assoluta complementarietà.

Angelo Squizzato, Direttore del nuovo TG, lo definisce più che una scommessa. I numeri raggiunti in pochi giorni sono stati superiori alle attese, e in futuro si cercherà ovviamente di migliorarsi e consolidarsi ulteriormente. Afferma che il successo del TG è l’aver saputo far squadra, sintetizzando e raccontando ogni giorno ai veneti il meglio dell’informazione coperta da sei Televisioni locali.

Lo scopo è raccontare le eccellenze del nostro territorio, valorizzandone gli aspetti migliori, che sono tanti. Squizzato continua dicendo “Vogliamo abitare il futuro del Veneto partendo dall’oggi, che è sicuramente positivo. La nostra Regione è bella, grande, costruisce tutti i giorni ed è proiettata al futuro, ma dobbiamo volerle bene e valorizzarla”.

Il TG Veneto è partito il 3 dicembre, va in onda ogni giorno alle ore 18 garantendo 21 programmazioni della stessa edizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button