Servizi Sport

Volare oltre lo sport: al via la terza edizione. Le iniziative

Dall'8 febbraio parte la terza edizione di “Volare oltre oltre lo sport” che si concluderà a metà maggio. Quattro gli appuntamenti organizzati dalla Cgia di Mestre in collaborazione con associazioni di volontariato per includere e restituire al tessuto sociale del territorio quello che il territorio ha dato alle imprese artigiane

Gli assessori comunali alle Politiche educative, Laura Besio, e alla Coesione sociale, Simone Venturini, hanno presentato con queste parole, questa mattina, nel corso della conferenza stampa tenutasi al Municipio di Mestre, il progetto della Cgia di Mestre, realizzato, tramite gli Itinerari educativi del Comune, “Volare oltre lo Sport – Liberi di esprimersi”, che ritorna dopo due anni di stop dovuti al Covid, bagnando la sua terza edizione.

Le parole di presentazione degli assessori Laura Besio e Simone Venturini

Le loro parole di presentazione: “Quello della disabilità è un mondo che ancora per molti rimane estraneo, sconosciuto, a volte quasi ostile, non capendo quanto, confrontarsi e interagendo con esso, possa arricchirci: scuola e ambiente sportivo sono due occasioni per abbattere certe barriere, non solo parlandone, ma anche realizzando una vera inclusione.”

Presenti, tra gli altri, il presidente della Cgia di Mestre, Roberto Bottan, l’atleta paralimpico Moreno Pavan, il presidente ed il vicepresidente del Polo Punta San Giuliano, rispettivamente Giancarlo Moretto e Augusto Gandini, nonché vari rappresentanti delle società sportive e del Terzo settore che collaborano al progetto.

Le parole degli organizzatori di “Volare oltre lo sport”

“Il connubio tra sport, scuola e inclusione  si dimostra ancora una volta vincente: sono infatti 24 le classi, dei vari istituti superiori cittadini, per un totale di 400 studenti, che hanno chiesto di partecipare alle nostre iniziative.”

Il primo appuntamento è fissato già per l’8 febbraio, presso l’Aula magna dell’istituto Volta, dove si svolgerà un incontro con alcuni atleti disabili, che illustreranno ai ragazzi la loro esperienza sportiva e umana.

Le iniziative di “Volare oltre lo Sport”

Ben tre, poi le “uscite” previste: il 3 marzo ci sarà la ciaspolata al rifugio Fiume, nella splendida cornice delle Dolomiti, a cui potranno partecipare due classi (si terrà conto dell’ordine temporale delle adesioni).

Entro la prima metà di maggio si terrà la pagaiata sul fiume Sile: sei classi di ragazzi (scelte sempre in base all’ordine di iscrizione) potranno discendere il corso del fiume su gommoni da 15 posti avendo l’opportunità di conoscere l’ambiente fluviale, grazie anche alla spiegazione di una guida naturalista. In entrambe le uscite, pullman, attrezzature e pranzo saranno messi a disposizione a titolo gratuito.

Nella seconda metà del mese di maggio, al Circolo della vela del nuovo Polo Nautico Sportivo Venezia,  si svolgerà l’incontro finale, aperto a tutte le classi, in cui i ragazzi potranno materialmente “provare”, discipline legate all’acqua, come la canoa, il kayak, la barca a vela.

Leggi anche: Abbandono dei rifiuti a Mogliano e Marcon: oltre 600 controlli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Disattiva AdBlock per sostenerci

Televenezia ogni giorno mette a disposizione informazioni e contenuti gratuiti. La libertà d'informazione deve essere sostenuta e Televenezia lo fa anche grazie ai banner pubblicitari. Sostienici e disattiva AdBlock