Il direttore d’orchestra milanese classe 1953 Riccardo Chailly ha ottenuto il prestigioso premio “Una vita nella musica” nelle Sale Apollinee del Teatro La Fenice a Venezia. Il premio è stato ideato da Bruno Tosi nel 1979 e siamo giunti ormai alla 32 edizione.

Le influenze di Riccardo Chailly

Il nome di Riccardo Chailly direttore musicale del Teatro La Scala e direttore principale della filarmonica della Scala di Milano va ad aggiungersi ad una lunga lista di artisti eccellenti: Arthur Rubinstein, Leonard Bernstein, Karl Böhm, Claudio Abbado e Franco Ferrara. Questi illustri artisti sono stati un punto di riferimento e un’influenza per Chailly stesso agli inizi della sua carriera.

La designazione

E’ stato designato da una giuria di critici e musicologi presieduta da Mario Messinis il quale ha elogiato la molteplicità di orizzonti e la metamorfosi di stili avuti da Chailly durante la sua carriera. “Attendiamo una presenza più frequente di Chailly in Lauguna, magari con uno spettacolo d’Opera” ha concluso Messinis. Chailly in risposta ha elogiato l’Orchestra del Teatro La Fenice da lui diretta nella sua ultima esibizione veneziana nel 2010. Quello che lo ha lasciato colpito è stata l’esemplare disciplina.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here