Primo appuntamento di successo per

Ha preso il via con un primo oggettivo successo “In”sieme Anziani, progetto di aggregazione ed attività motoria dedicata alla popolazione della terza età di Jesolo.

Malgrado un sabato pomeriggio piovoso la sala del Kursaal si è riempita per il convegno di presentazione dell’iniziativa patrocinata e finanziata dal Comune di Jesolo grazie all’interessamento degli assessori alle Politiche Sociali, Roberto Rugolotto e allo Sport, Esterina Idra.

“Le iniziative che prenderanno forma qui a Jesolo hanno lo scopo di garantire una vita attiva ai nostri concittadini “senior” – commenta l’assessore alle Politiche Sociali della Città di Jesolo, Roberto Rugolotto – favorendo ulteriormente la loro aggregazione e socializzazione, alle attività già promosse e garantite dal Centro Pertini. Siamo convinti che ogni buona pratica possa contribuire positivamente nella vita dell’anziano con stimoli continui che mantengono allenata la mente ed il corpo”.

La giornata si è aperta con il saluto delle autorità che hanno manifestato l’attenzione “a quella fascia di residenti over 65 vicino alle 6.000 unità”. Massimo Piubello, presidente dell’Associazione organizzatrice “Che Spettacolo”, ha introdotto i lavori presentando la molteplicità delle iniziative in calendario da dicembre a maggio quali l’attività motoria, il golf, lo yoga, il nuoto e l’aggregazione anche attraverso la musica ed il ballo. Tutte situazioni delle quali i partecipanti potranno godere in modo assolutamente gratuito grazie anche alla collaborazione con le strutture locali “Kuma”, “Gli occhi dell’anima”, “Golf club Jesolo” oltre che lo staff tecnico formato da laureati in scienze motorie e dal maestro Antonello Gherardi che a fine lavori ha intrattenuto i presenti con le sue canzoni dal vivo.

“E’ proprio il caso di dire che lo sport non conosce età – aggiunge poi l’assessore allo Sport, Esterina Idra -. La nostra amministrazione è impegnata dal primo giorno nella promozione dell’attività fisica a tutte le fasce d’età, consapevole del benessere che deriva dalla pratica delle discipline sportive e questo appuntamento non fa che confermare questo nostro impegno. Dai giovanissimi fino agli anziani, c’è spazio per tutti”.

Interesse è stato dimostrato dai partecipanti per i tre interventi dei relatori: Lucio Zanca, pesarese laureato in scienze della comunicazione che ha motivato i presenti alla partecipazione attiva al progetto con interessanti spronanti argomentazioni, il veneziano Federico Munarin, veneziano, specialista di medicina dello sport, che si è soffermato, tra gli altri temi esposti, sugli oggettivi miglioramenti di vita che una corretta e continuativa attività motoria garantisce soprattutto alla popolazione anziana e Claudio Bardini, responsabile scientifico del progetto e docente dell’Università degli Studi di Udine che ha saputo incuriosire la platea svolgendo una vera e propria lezione che ha compiutamente dimostrato quello che è stato il titolo da lui imposto al convegno: La vita è movimento, il movimento è vita.

Oltre 60 le conferme di partecipazione raccolte nel primo appuntamento; le iscrizioni rimangono aperte attraverso la compilazione del preposto modulo scaricabile dal sito www.chespettacolo.info o chiamando la info line 335.389029 oltre che gli uffici comunali del settore sport e politiche sociali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here