Servizi Cronaca

Porto Marghera: 34enne muore sul lavoro. Si ferma lo scalo

Caduto dall'altezza di un container mentre stava sganciando i container per scaricarli da una nave sulla banchina Vecon di porto Marghera. Così ha perso la vita un 34 enne. I portuali si sono fermati per protesta, messaggi di cordoglio dal mondo politico

E’ morto un ragazzo nel porto. La notizia che Alessandro Zabeo, 34 anni di Camponogara, non ce l’ha fatta si è diffusa nella notte. E alle 6.30, quando è cominciato il primo turno di lavoro, i portuali hanno dato vita ad un presidio all’ingresso di Porto Marghera, per ricordare un’altra vittima del lavoro.

“Un’altra tragedia”, ha dichiarato stamane il Sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro. “Ci spinge ad impegnarci ancora una volta sul tema della sicurezza nei luoghi di lavoro”.

La tragedia a Porto Marghera

Alessandro stava scaricando container da una nave ormeggiata al terminal Vecon. Ed è caduto proprio da un’altezza di 2-3 metri, come quella di un container. E’ stato operato con urgenza, ma il suo cuore non ha retto.

Da 6 mesi era stato chiamato a lavorare dalla Compagnia Lavori Portuali. Anche se lui nel porto ci lavorava dal 2014 come interinale. Proprio i vertici della Compagnia si stanno interrogando su quanto è accaduto. E ribadiscono che la sicurezza è la massima priorità del porto.

E’ accaduto al mattino, e stava lavorando dalle 2 della notte. Nel sindaco qualcuno denuncia orari pesanti. E CGIL, CISL e UIL concordano sul fatto che sull’altare della fretta e dei carichi di lavoro, spesso viene sacrificata la sicurezza. Anche la deputata Sara Moretto, ha richiamato le istituzioni al massimo impegno sul fronte della prevenzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Disattiva AdBlock per sostenerci

Televenezia ogni giorno mette a disposizione informazioni e contenuti gratuiti. La libertà d'informazione deve essere sostenuta e Televenezia lo fa anche grazie ai banner pubblicitari. Sostienici e disattiva AdBlock