Servizi Cronaca

Polo aeronautico: a rischio 600 posti di lavoro

Ancora posti di lavoro a rischio e questo volta è l'intero polo aeronautico di Tessera che trema e annuncia uno sciopero per il 20 maggio

Il polo aeronautico veneziano rischia di saltare. Sono in ballo 600 posti di lavoro. E non soltanto i 144 della società Superjet International. E per questo il 20 maggio il polo di Tessera aderisce ad uno sciopero indetto dal CGIL, CISL, e UIL. Ci sarà anche una manifestazione e un presidio.

Le nubi all’orizzonte sono grigio scuro per i dipendenti delle ex officine aero-navali, che allestiscono gli aerei costruiti in Russia, a causa delle sanzioni. Quello che è passato un po’ in sordina, è il congelamento dei conti della società in via cautelativa da parte delle banche. Anche se Banca Intesa ha anticipato i salari di aprile.

Il polo aeronautico Leonardo

Le organizzazioni sindacali, inoltre, hanno rivelato che la Leonardo Elicotteri, che produce i famosi “Augusta”, è a secco di commesse. Nel loro caso, verso la fine dell’anno il lavoro potrebbe finire per i 270 addetti nel caso non arrivassero nuovi ordini.

La Leonardo Velivoli è invece in buona salute. Come società ha molte commesse. Ma la sede a Tessera non è consona, e si ventila un possibile trasferimento della produzione in altri siti del Paese. E, dunque, rischiano di saltare altri 170 posti di lavoro.

La richiesta è che intervengano le istituzioni per togliere le sanzioni e riorganizzare il lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button