Articoli di Cronaca

Polizia Ferroviaria: il bilancio settimanale

La Polizia Ferroviaria continua con le sue operazioni per tenere le ferrovie sicure. Leggi l'articolo per scoprire i dettagli

Continuano i controlli della Polizia Ferroviaria nelle stazioni ferroviarie del Veneto. In questa settimana sono emerse molte perquisizioni legate allo spaccio di sostanzi stupefacenti.

Le attività della Polizia Ferroviaria

1 arrestato per traffico di sostanza stupefacente, 8 indagati a vario titolo, 2.677persone controllate, 234 servizi di vigilanza nelle stazioni, di cui 11 servizi antiborseggio, attuati in abiti civili. Questo il bilancio dei controlli effettuati, nell’ultima settimana, dal personale del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Veneto. Impegnato anche in attività di vigilanza a bordo dei treni e di pattugliamento lungo le tratte ferroviarie di competenza.

L’operazione “Stazioni Sicure”

In particolare, oltre all’arresto per traffico di stupefacenti di un 25enne, che, durante l’operazione “Stazioni Sicure”, con l’ausilio dell’unità cinofila, è stato fermato nella stazione di Portogruaro da una pattuglia della Polizia Ferroviaria e trovato in possesso di 12 ovuli di eroina, una 41enne è stata denunciata all’Autorità Giudiziaria dal personale Polfer della Sezione di Mestre. Poiché, a seguito di attività di indagine, è stata riconosciuta responsabile di un furto commesso, in precedenza, presso un esercizio commerciale della stazione di Treviso.

Nella settimana appena trascorsa, ha avuto luogo anche l’operazione “Stazioni Sicure”. Un’intensa giornata di controlli, promossa su scala nazionale dal Servizio Polizia Ferroviaria, durante la quale i servizi sono stati potenziati per tenere sotto osservazione, in modo ancora più capillare, il flusso di viaggiatori. Per garantire a tutti una sempre maggior sicurezza in ambito ferroviario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button