ricette

Pizza Rapida: è la pizza de “Il ballo è servito”!

La Pizza Rapida la cuociamo in 20 minuti, nel forno a 200 °C, con pasta da pane ricoperta di passata di pomodoro, prosciutto cotto, mozzarella e uova.

La pizza (dice Wikipedia) è un prodotto gastronomico salato che consiste in un impasto a base di farina, acqua e lievito che viene spianato e condito tipicamente con pomodoro, mozzarella e altri ingredienti e cotto in un forno a legna. Originario della cucina napoletana, è oggi, insieme alla pasta, l’alimento italiano più conosciuto al mondo. Col nome pizza, praticamente ignoto al di là della cinta urbana napoletana, ancora nel XVIII secolo, si indicavano le torte, quasi sempre dolci.

L’arte del pizzaiolo patrimonio immateriale dell’umanità

Fu solo a partire dagli inizi del XIX secolo che la pizza assunse, sempre a Napoli, la sua attuale connotazione. Il seguente successo planetario della pietanza ha portato, per estensione, a definire nello stesso modo qualsiasi preparazione analoga. Nel 2017 l’UNESCO ha dichiarato l’arte del pizzaiolo napoletano come patrimonio immateriale dell’umanità. Pizza è la parola italiana più famosa al mondo. “Il ballo è servito”, il programma in onda su Radio Venezia tutti i giorni (dal lunedì al venerdì, fra le 12.00 e le 14.00), con Sante lo chef della musica, vi propone la nostra Pizza Rapida, che prepariamo in 5 minuti, più 20 minuti di cottura, per 4 persone ci servono:

  • 500 gr di pasta da pane
  • 4 cucchiai di passata di pomodoro
  • 250 gr di prosciutto cotto a dadini
  • 185 gr di mozzarella a dadini
  • 4 uova

Eccovi la Pizza Rapida, la pizza de “Il ballo è servito”

Procedimento: preriscaldate il forno a 200 °C, nel frattempo appiattite la pasta da pane con le mani, poi stendetela con il mattarello allo spessore di 3-4 mm. Sistematela su una piastra ricoperta di carta da forno e spalmatela uniformemente con la passata di pomodoro, quindi cospargete il prosciutto cotto e la mozzarella. Infine rompete le uova sopra alla pizza e fate cuocere per circa 20 minuti o finché la pasta sarà croccante e le uova ben cotte. Servite caldo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button