Articoli di Salute e benessere

Pier Franco Conte: nuovo direttore scientifico all’IRCCS San Camillo

Il professore svolgerà la sua attività di oncologo all’Ospedale Villa Salus, in particolare in sinergia con la nuova sezione di senologia chirurgica.

Il nuovo Direttore Scientifico dell’IRCCS San Camillo dal 1 marzo è il professor Pier Franco Conte, uno degli oncologi più noti a livello internazionale. Già Direttore dell’Oncologia Medica dell’Istituto Oncologico Veneto (IOV), dove recentemente ha ricoperto anche la carica di Direttore Scientifico F.F. Conte è tutt’oggi coordinatore della Rete Oncologica Veneta, di cui fa parte da più di otto anni, e nella quale fa così entrare anche l’Ospedale Villa Salus. Qui svolgerà la sua attività di oncologo, in particolare sinergia con la nuova sezione di senologia chirurgica guidata dal dottor Fernando Bozza.

Pier Franco Conte

Una straordinaria opportunità per il territorio veneziano di poter godere dell’esperienza e competenza di un team di luminari. Questa, si allarga sempre più, portando la Fondazione Villa Salus, insieme all’IRCCS San Camillo, a rappresentare sempre più un punto di riferimento e di eccellenza nello screening, nella diagnostica e nella riabilitazione, a supporto della sanità pubblica.

Molteplice la sua azione nell’ambito oncologico. Da una parte l’attività ambulatoriale e chirurgica oncologica, dall’altra una nuova frontiera di ricerca all’IRCSS San Camillo che tratterà la Riabilitazione Neuro-oncologica. Un campo pressoché inesplorato e che permetterà alla struttura lidense di consolidare la sua eccellenza nelle neuroscienze a livello nazionale e non solo.

Il professore condivide il proprio pensiero

“Oggi – spiega il professore Pier Franco Conte – abbiamo trattamenti locali e sistemici talmente efficaci che pazienti che anni fa avevano una prognosi di pochi mesi riescono oggi a vivere per anni. Parliamo ad esempio di malattie metastatiche con sopravvivenza media di un anno e mezzo che oggi raggiungono i 10 anni. Ma bisogna capire gli effetti sulle capacità motorie e neurocognitive di terapie – fortunatamente – così potenti e efficaci”.

“Ci si sta rendendo conto – continua – che molte terapie hanno conseguenze sulle capacità cognitive dei pazienti, e c’è ancora una carenza di studi dovuta soprattutto al fatto che l’oncologia si sofferma più sulla cura del paziente oncologico che sulle conseguenze a lungo termine delle terapie. Determinante è però considerare la qualità della vita e non solo la durata. In questa direzione le strutture private sono strategiche al fianco della sanità pubblica. Possiamo e dobbiamo fare ricerca”.  “L’ingresso del professor Conte nel team della Fondazione Villa Salus è un grande prestigio per la nostra struttura – spiega lamministratore delegato Mario Bassano – che non fa che consolidare le due realtà, gestite dalla Congregazione delle Suore Mantellate Serve di Maria di Pistoia, come eccellenze sanitarie del territorio capaci di aggregare un team multidisciplinare di livello straordinario. Un’operazione che avrà ricadute su tutta la cittadinanza, nel pieno spirito di servizio del nostro ente religioso”.

Gli studi ed i riconoscimenti scientifici

Dopo la laurea in Medicina e Chirurgia, Conte si è specializzato in Oncologia all’Università di Torino. Egli è stato Professore Ordinario di Oncologia Medica presso l’Università di Modena e Reggio Emilia e, a seguire, presso l’Università di Padova. Autore di oltre 500 pubblicazioni su riviste internazionali di alto profilo, ha ricevuto diversi riconoscimenti scientifici. Per esempio, il Claude Jacquillat Award for Achievement in Clinical Oncology (2007), il premio “Stelle della Fenice nel Mondo” decoration for scientific excellence (2014) e l’Award of the Italian Association for Medical Oncology for Promotion of Clinical Research in Italy (2018). È inoltre membro di Società Scientifiche come AIOM, ESMO, ASCO e Presidente della Fondazione Periplo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button