Radio Venezia Musica

Paul McCartney e lo spirito di George Harrison

Paul McCartney ha rivelato di essere in contatto con l'ex collega George Harrison, grazie a un albero che gli fu regalato dall’amico defunto.

Paul McCartney ha stupito tutti dichiarando di essere in contatto, attraverso un albero, con l’ex collega George Harrison, il leggendario chitarrista dei Beatles, scomparso nel novembre del 2001 all’età di 58 anni dopo una lunga battaglia contro il cancro.

Lo ha raccontato in una recente intervista alla radio statunitense NPR, nell’ambito della promozione del suo ultimo album di studio McCartney III, pubblicato lo scorso 18 dicembre: lo spirito di George sarebbe entrato in un albero regalatogli dal chitarrista scomparso, piantato all’ingresso della sua abitazione.

Paul McCartney è “in contatto” con George Harrison

«George, per me, è entrato in quell’albero. Era davvero un bravo giardiniere e un giorno mi regalò un alberello. Oggi è un grande abete, si trova proprio vicino al cancello di casa mia. Quando scendo dalla macchina e chiudo il cancello, guardo l’albero e dico: “Ciao George”. I defunti sono sempre presenti e questo è un modo per comunicarmelo», ha dichiarato Macca.

I due si conobbero ancor prima della nascita ufficiale dei Beatles, erano infatti compagni di scuola quando Paul presentò George a John Lennon, che aveva da poco fondato il gruppo musicale dei Quarrymen.

Paul è stato il testimone delle prime nozze di George

McCartney fu scelto da Harrison come testimone di nozze, quando nel 1966 sposò Pattie Boyd, poi si allontanarono dopo lo scioglimento dei Beatles e tornarono a collaborare nel 1994, per la realizzazione di “Beatles Anthology”. Dopo la scomparsa di George, Paul ha omaggiato più volte l’amico in pubblico: nel 2002 fu tra gli ospiti di “Concert for George” organizzato dalla moglie Olivia e da Eric Clapton alla Royal Albert Hall di Londra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button