ricette

Pastasciutta: Linguine con Zucchine cremose

Linguine con Zucchine cremose: una gustosa pastasciutta con una crema composta dalle zucchine cotte e tritate, robiola e mandorle tagliate al coltello.

Le zucchine, appartenenti alla famiglia delle Cucurbitaceae, vennero importate in Europa intorno al 1500 dopo la scoperta dell’America. Hanno un contenuto ridottissimo di calorie, sono povere di sale, rinfrescanti e facilmente digeribili. Le loro caratteristiche, le rendono particolarmente adatte anche nella prima infanzia, tra i primissimi alimenti a essere introdotti durante lo svezzamento dei neonati. Le zucchine contengono potassio, acido folico, vitamina E e vitamina C, sono diuretiche e aiutano a contrastare i problemi delle vie urinarie; valide alleate di chi soffre di infiammazione intestinale, sono molto utili in caso di stitichezza. “Il ballo è servito”, in onda su Radio Venezia (dal lunedì al venerdì, fra le 12.00 e le 14.00), con Sante lo chef della musica, ve le propone nell’ambito di una pastasciutta: Linguine con Zucchine cremose. Per 4 persone:

  • 350 g di linguine
  • 4 zucchine
  • 150 gr di robiola
  • 10-12 mandorle pelate
  • 1 spicchio di aglio
  • pecorino, sale, pepe e olio evo q.b.
  • qualche foglia di basilico per decorare

Una Pastasciutta: Linguine con Zucchine cremose

Procedimento: lavate e affettate le zucchine, quindi fate imbiondire l’aglio, in padella con un filo d’olio, eliminatelo, inserite le zucchine, salate e cuocete a fiamma dolce per una decina di minuti fino a quando saranno morbide. Lasciatele intiepidire e poi – in un mixer – riducetele in crema, unite la robiola e mescolate, aggiungete un po’ di pecorino grattugiato e mescolate ancora.

Fate bollire l’acqua per la pasta e, intanto, tagliate al coltello le mandorle, che unirete al composto. Lessate le linguine al dente, versateci sopra la crema, aggiungete un filo di olio e mescolate delicatamente, mettete ancora un po’ di pecorino e pepe nero macinato; decorate con qualche foglia di basilico e portate in tavola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button