Dopo un anno sabbatico, Manuel Giuge si lancia in una nuova impresa, per far conoscere la malattia rara da cui è affetto, la distrofia muscolare dei cingoli, e raccogliere fondi per acquistare attrezzature sportive da donare a varie realtà che si dedicano agli sport inclusivi: il 14 luglio, giorno del suo trentatreesimo compleanno, è partito per Roma a bordo della sua carrozzina dotata di “Klaxon Klick”, una ruota alimentata da una batteria elettrica, che si applica alle sedie a rotelle manuali.

L’impresa di Manuel Giuge

Avrà con sé tre batterie (ognuna permette di coprire circa 45 chilometri), che metterà in carica la sera durante le varie tappe, e viaggerà con una macchina di supporto, guidata dal padre. L’Automobile Club d’Italia – che gli ha fornito la tessera Gold – garantirà invece assistenza tecnica e medica.

Giuge viaggerà su piste ciclabili, marciapiedi, sterrati, partendo da Martellago e toccando Venezia, il Lido, Pellestrina, Chioggia, per poi percorrere la riviera adriatica fino a Rimini. Poco prima di Senigallia svolterà poi verso l’interno per affrontare il passaggio per gli Appennini, considerati la parte più ardua dell’impresa. Manuel sarà poi nuovamente a Roma il 7 agosto, giorno in cui incontrerà Papa Francesco in Vaticano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here