Servizi Cultura e spettacolo

Paolo Sorrentino con “È stata la mano di Dio” alla Mostra del Cinema

Alla Mostra del Cinema oggi è il giorno di Paolo Sorrentino con la sua pellicola più autobiografica ambientata nella Napoli anni 80 di Maradona. Ma il regista partenopeo è in buona compagnia, in concorso oggi anche Paul Schrader e Jane Campion

È il premio Oscar Paolo Sorrentino a dare il via alla passerella dei 5 film italiani in concorso alla 78. Mostra del Cinema. Il regista napoletano è a Venezia con la sua opera più autobiografica. “È stata la mano di Dio” racconta in maniera tragicomica la Napoli anni ’80, il Vesuvio, l’arrivo di Diego Armando Maradona e il giovane Fabietto, che è anche un po’ il sorrentino di quegli anni, a cui il caso, ovvero andare a una partita del Napoli, salverà la vita.

Paolo Sorrentino presenta “È stata la mano di Dio”

Tra i protagonisti non poteva non esserci Toni Servillo, attore feticcio e grande amico di Sorrentino. In questo festival, Servillo compare in ben 3 film.

In questa seconda giornata di mostra Sorrentino è in buona compagnia, accanto a lui altre 2 forti personalità del cinema: Jane Campion e Paul Schrader. Dopo 10 anni di assenza, la regista neozelandese firma “ll potere del cane”, un western duro e tremendamente maschile, che ruota attorno a due ombrosi fratelli uniti da sentimenti di invidia, odio e rancore.

Paul Schrader, una delle leggende della Hollywood anni ’70 e ’80, sceneggiatore di “Taxi Driver” nonché regista di “American Gigolo”, porta in concorso “Il collezionista di carte”: un uomo solo nella sua stanza di motel che gioca a poker per ammazzare il tempo, e non sentire il peso che porta nel cuore. Ma all’improvviso, qualcosa accade.

Sorrentino, Campion, Schrader: davvero un terzetto da standing ovation! Vedremo chi dei 3 avrà la meglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button