La Voce della Città Metropolitana

Paolino D’Anna: l’importanza del rapporto coi cittadini durante la pandemia

Ieri a Ca' Farsetti c'è stata la cerimonia di insediamento del nuovo consiglio comunale, ci racconta tutto il nostro ospite Paolino D'Anna consigliere delegato per i rapporti col pubblico.

Paolino d’Anna è Consigliere delegato ai rapporti con i cittadini del comune di Venezia. La delega è nata cinque anni fa, con il mandato di Luigi Brugnaro, il quale ha pensato a questa nuova figura.

Il rapporto coi cittadini durante il covid-19

Paolino d’Anna spiega così il suo lavoro durante la situazione del lockdown: “Nei mesi di marzo e aprile, c’erano molti cittadini che avevano molta paura di questa situazione e telefonavano in Comune. Cercavano di essere ascoltati. Bisogna saper ascoltare per fare questo ruolo.

Durante il lockdown, molti cittadini erano spaventati per la perdita del lavoro. Cittadini spaventati per il futuro e per la perdita del lavoro. Venezia è soprattutto turismo infatti, senza turismo la situazione diventa grave.

Chiamavano per un aiuto, per capire come confrontarsi coi pagamenti delle tasse, come fare, non volevano trovarsi in difficoltà coi pagamenti.”

Smart Working

“Non eravamo ancora preparati. Piano piano abbiamo capito che se una tecnologia è fatta in modo corretto può essere utile. I dipendenti in Comune sono già ridotti al 50%. I servizi hanno funzionato durante il lockdown con la turnazione. I cittadini chiamavano per prendere appuntamento. Una volta pianificato il lavoro, alla fine lo smart working si è rilevato positivo.”

La piattaforma on-line Dime

Dime è lo sportello on-line del Comune di Venezia, ideato da Luigi Brugnaro, per semplificare le richieste da parte dei cittadini. Si possono ottenere dalla piattaforma Dime, i certificati anagrafici, richiedere il cambio di abitazione, avere informazioni su COSAP e CIMP. Ha funzionato alla fine, le risposte erano esaustive da parte degli operatori.”

Barch-in

“Dalla pandemia è nata l’idea di questa nuova forma d’ intrattenimento. L’idea, quella di proiettare in tutti i sensi Venezia verso il prossimo futuro è venuta a un gruppo di giovani architetti. Nella zona della biennale, invece del cinema drive-in, si è pensato al cinema con la barca, per i veneziani, è stata una cosa molto piacevole.

Lo abbiamo visto crescere e sembrava impossibile inizialmente. Questo è stato un esempio di aiuto fornito al cittadino in una situazione di difficoltà.”

Consiglio comunale

Conclude così Paolino d’Anna in merito al Consiglio comunale di eri : “Il Consiglio comunale di ieri è andato molto bene. L’opposizione è molto grintosa quest’anno. L’opposizione è il verso sale della democrazia. Se c’è un’opposizione viva, va solo che bene.

I prossimi Consigli non saranno più in presenza ma in remoto. All’inizio non si sapeva come si sarebbe evoluto questa delega, ma alla fine sta andando molto bene.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button