Servizi Cronaca

Panchina rossa per non dimenticare le violenze di genere

Ci ha pensato l'associazione di volontariato “Un cuore di cavaliere" ad omaggiare il genere femminile scoperchiando una panchina rossa lungo la ciclabile Treviso Ostiglia, per ricordare tutte le donne vittime di violenza.

Da mercoledì c’è una panchina rossa, a ricordare a tutti i ciclisti, che transitano lungo la Treviso-Ostiglia, all’altezza di Silvelle di Trebaseleghe, che le donne sono costantemente oggetto di violenza.

Panchina rossa

È stata scoperta nel corso di una serata a cui hanno partecipato in centinaia e organizzata dall’Associazione di volontariato “Un cuore da Cavaliere”. E’ nata nel 2013 da un gruppo di amici delle Forze dell’Ordine. Il presidente dell’Associazione è Fabrizio Berton.

Si tratta del secondo evento organizzato dai volontari che sostengono bisognosi. Approfittando della diminuzione delle restrizioni Covid, si sono fatti anche interpreti del dramma che hanno vissuto molte donne chiuse nella loro casa in questi ultimi mesi, con mariti e compagni violenti.

È stato proiettato un video, e molti sono stati gli interventi delle autorità di polizia e politici del territorio. È intervenuto anche Piero Rosa Salva, ideatore della VeniceMarathon, per ricordare che lo sport è un vettore importante contro la violenza di strada.

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button