Articoli di Salute e benessere

Ospedale di Jesolo: al via i lavori di riqualificazione dei parcheggi

Aumenteranno i posteggi per le auto e saranno realizzate una nuova illuminazione e nuovi percorsi pedonali. Investimento da 300mila euro

Il piazzale dell’ospedale di Jesolo cambierà look. La pavimentazione attuale sarà sostituita da una drenante. Aumenteranno anche i posteggi per le auto. Saranno realizzate una nuova illuminazione e nuovi percorsi pedonali in sintonia con il contesto marino in cui si erge il presidio ospedaliero fronte mare.

Ieri la ditta appaltatrice dei lavori, Bincoletto Srl, ha iniziato la riqualificazione dell’area antistante l’ospedale da sempre dedicata alla sosta dei veicoli, sia per l’utenza e sia per il personale ospedaliero.

Ospedale di Jesolo

L’intervento sarà diviso in due stralci. Il primo riguarda la parte destra del piazzale dove verrà rimossa l’asfaltatura attuale per procedere alla posa di tubazioni drenanti. Poi verrà posato il “grigliato” per i parcheggi. Il secondo stralcio riguarderà la parte sinistra del piazzale antistante l’ospedale e  a ridosso del pronto soccorso, dove verrà seguita la stessa procedura, ma in questo caso per la realizzazione di una serie di parcheggi dedicati ai mezzi di emergenza, di pubblica sicurezza e taxi.

I lavori

“L’area antistante l’ospedale sarà caratterizzata da una pavimentazione drenante – spiega l’architetto Silvia Barbaro dei servizi tecnici dell’Ulss 4 – tale novità, oltre che essere esteticamente migliore all’attuale, ci permetterà di aumentare la capacità di deflusso delle acque meteoriche e di mettere ordine alla sosta dei veicoli. L’intervento permetterà di ricavare più parcheggi per l’utenza, parcheggi per i veicoli di persone disabili e di veicoli con donne in gravidanza, inoltre una decina di parcheggi per motocicli”.

L’investimento

L’Ulss 4 ha investito per questi lavori circa 300 mila euro. “Continua la riqualificazione dell’ospedale di Jesolo – osserva il direttore generale Carlo Bramezza – . La sistemazione dei parcheggi era una necessità perché, negli ultimi anni, con l’incremento delle attività erogate sono aumentati in modo rilevante anche gli utenti. Si risolverà inoltre il problema dei parcheggi riservati alle persone disabili ma spesso occupati da chi non ne ha diritto. Con questo intervento saranno ben identificati e saremo intransigenti con i trasgressori”. I lavori termineranno a metà dicembre”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button