Love in Venice

Fortunato Ortombina: alla Fenice almeno una volta

Il Teatro la Fenice ha trovato in casa l’uomo giusto: raddoppiato l’incarico a Fortunato Ortombina direttore artistico e ora anche sovraintendente

Un fatto senza precedenti. Con il trasferimento di Cristiano Chiarot all’opera di Firenze, è stato quasi naturale raddoppiare l’incarico a Fortunato Ortombina.

Un ringraziamento è rivolto al sindaco di Venezia e al Consiglio di Indirizzo per questa sua carica. Un ringraziamento lo dedica anche alla città, in quanto un teatro senza una città e i suoi cittadini non può esistere.

I buoni propositi per quest’anno sono quelli di continuare a migliorarsi. Il modello produttivo della Fenice al momento è unico in Italia, con 150 rappresentazioni d’opera l’anno. L’attività del teatro svoltasi in questi anni dimostra che la Fenice è un luogo per tutti.

Il suo più grande augurio è che tutti i veneziani, dai più giovani ai più anziani, possano dire di essere stati almeno una volta alla Fenice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button