Home Notizie Articoli di Cultura e Spettacolo Chi non muore…: Ornella Vanoni a Sanremo e Iva Zanicchi con Netflix

Chi non muore…: Ornella Vanoni a Sanremo e Iva Zanicchi con Netflix

ornella vanoni
Iva Zanicchi nel promo di Netflix che lancia la seconda stagione di “Suburra”, sull’onda di una astuta fake news.

Ornella Vanoni ha conquistato tutti con la sua apparizione al Festival di Sanremo, mentre Iva Zanicchi, insieme a Netflix, ha creato una fake news epocale.

Con lo stesso abito (ma di colore diverso) dello scorso anno, Ornella Vanoni ha fatto il botto al Festival di Sanremo, dando vita a un battibecco con la sua miglior imitatrice, Virginia Raffaele. «Mi hai fatto passare per rimbambita. Recedi, stai zitta. Mi hai fatto passare per una pazza, maniaca sessuale. Ho passato un anno di inferno», le ha detto Ornella, spiegando che molti pensavano che la Raffaele fosse la vera Vanoni.

Le due hanno poi cantato “La gente e me” di Caetano Veloso, ma Ornella si è divertita ancora interrompendo più volte Virginia mentre presentava la sua “amica” Patty Pravo: «A una certa età si fa quel che si vuole. Io sono venuta qui aggratis, che non diventi un’abitudine». Una prestazione (QUI se volete rivederla) che ha scatenato i tastieristi dei social a cominciare dalla celebre Selvaggia Lucarelli: «La Vanoni sta facendo la parodia di sé stessa. Insuperabile» (QUI) e poi «Momento migliore di questa edizione» e QUI: «Fatemi capire: è Vanoni che imita Virginia che imita la Vanoni right?»

La più giovane (di cinque anni e rotti) Iva Zanicchi, da parte sua, ha preso in giro tutti con la complicità di Netflix per promuovere la seconda stagione di “Suburra”, in uscita il 22 febbraio. Nei giorni scorsi la cantante ha pubblicato sui social un video per denunciare il furto della Palma d’Oro ricevuta a Sanremo 50 anni fa per “Zingara”, chiedendo di aiutarla a rintracciare i ladri, una notizia che è stata subito ripresa dalla televisione, da molti siti web e dalla stampa.

E ieri Netflix ha messo in rete questa clip che svela: l’oggetto del furto, voluto da Aureliano (Alessandro Borghi), era destinato a Spadino (Giacomo Ferrara) per il suo compleanno. E a un certo punto arriva anche Iva, a chiarire la memorabile fake news.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here