Servizi Cronaca

Omicidi familiari in 12 ore: due casi in Veneto

Sotto choc due comunità nel Veneto: a Vittorio veneto e Mel per due tragedie familiari: due figli che hanno ucciso uno il padre e l'altro la madre. Due storie lontanissime tra loro, che tra le pieghe nascondono un grande disagio

Sconcerto nel Veneto e vicini sotto shock per due tragedie familiari di omicidi esplose nell’arco di 12 ore. A Vittorio Veneto, Francesco De Felice, 56 anni, ex militare è stato ucciso dal figlio 24enne poco dopo le 4.30 del mattino e nel pomeriggio di martedì a Pellegai nel Bellunese il figlio di 56 anni è stato trovato morto insieme alla madre di 90.

Il caso a Pellagai, omicidi in Veneto

Si sospetta un omicidio-suicidio. Due scenari completamente diversi di omicidi sui quali sembra si allunghino le ombre di disturbi psichici e depressione. Il 24enne è noto per aver avuto disturbi mentali, anche se pare non essere seguito dai servizi sanitari. Nel caso di Mel gli investigatori stanno indagando. L’uomo potrebbe essersi tolto la vita dopo aver accoltellato la madre all’addome. Aveva chiesto nei giorni scorsi l’aspettativa per accudirla.

Il caso a Vittorio Veneto

Riguardo all’omicidio di Vittorio Veneto sembra che tutto sia scaturito da una lite famigliare. Il figlio Riccardo è stato trovato in stato confusionale sul pianerottolo. Nei giorni scorsi si era allontanato di casa. Il padre che era andato in pensione da poco è andato a riprenderselo, non senza scontrarsi dato che il figlio non voleva tornare.

Il ragazzo, insieme alla madre, insegnante di scuola superiore, è stato portato in caserma. Secondo la perizia del medico legale l’uomo è stato colpito alla testa con una sbarra per flessioni e poi accoltellato più volte.

Leggi anche: Conti all’estero: multa di 2 milioni di euro a due imprenditori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Disattiva AdBlock per sostenerci

Televenezia ogni giorno mette a disposizione informazioni e contenuti gratuiti. La libertà d'informazione deve essere sostenuta e Televenezia lo fa anche grazie ai banner pubblicitari. Sostienici e disattiva AdBlock