Radio Venezia Cinema & TV

Festival di Cannes: si apre la 75^ edizione

Contribuito italiano sulla premia cinematografica internazionale

Il festival cinematografico tra i più importanti d’Europa torna in tutto il suo splendore, dopo due anni di stop causa pandemia. Stasera il Festival di Cannes si inaugura ufficialmente al Palais ricoperto dal cielo pieno di nuvole di Truman Show, il film scelto come poster di quest’anno.

Il film d’apertura è Coupez o Final cut diretto dal regista francese Michel Hazanavicius, vincitore dell’Oscar per il film The Artist. Coupez è ambientato sul set di un film di zombie che vira verso il disastro. Mentre si preparano a girare una scena, vengono sconvolti dall’arrivo dei veri morti viventi. Nel cast c’è Bérénice Bejo, già protagonista di The Artist e di molti suoi film, e contemporaneamente la compagna del regista.

Durante la serata inaugurale verrà assegnata la Palma d’onore al grande interprete Forest Whitaker (Bird, L’ultimo re di Scozia), premio Oscar e premio come miglior interprete alla Croisette.

Italia sul Cannes

L’unico film italiano del Festival di Cannes è Nostalgia di Mario Martone, basato sul romanzo di Ermanno Rea. Pierfrancesco Favino interpreta protagonista Felice, che ha lasciato Napoli da ragazzo e torna oggi cinquantenne lì dov’è nato, il rione Sanità, per rivedere la mamma. Riscopre i luoghi, i codici del quartiere e un passato che lo divora attraverso un segreto che ha condizionato la sua vita. .

Marco Bellocchio porta la sua prima serie tv Esterno notte, che è dedicata al rapimento Moro. L’opera esce nelle sale italiane in due parti, la prima il 18 maggio, giorno stesso della presentazione a Cannes, la seconda dal 9 giugno. E in autunno sarà trasmessa nell’originale formato seriale su Rai 1.

Il film di Pietro Marcello “Le vele scarlatte” aprirà Quinzaine des Réalisateurs al Festival di Cannes. Ispirato dal racconto dello scrittore russo pacifista Aleksandr Grin, è una storia popolare, musicale e storica, al confine con il realismo magico che ha al centro una giovane donna, il rapporto con il padre falegname, la passione per il canto e una profezia che riguarda lei e delle vele rosse nel suo destino.

Un altro film italiano sarà presentato durante il Festival. “Le otto montagne” di belgi Felix Van Groeningen e Charlotte Vandermeersch, tratto dall’omonimo libro, premio Strega, del scrittore italiano Paolo Cognetti. La storia vede al centro della storia l’amicizia decennale tra un ragazzo di città, Pietro (Luca Marinelli) e il pastore Bruno (Alessandro Borghi). I due si conoscono fin da bambini, quando passavano le giornate  in mezzo alle montagne per lunghe passeggiate. Vent’anni dopo, Pietro ormai uomo, torna in alta quota per ritrovare se stesso e fare pace con il suo passato.

Tra gli italiani a Cannes c’è anche l’attrice e regista Valeria Bruni Tedeschi. Quest’anno è in concorso con Les Amandiers che racconta del rapporto con il suo maestro Patrice Chéreau. Alla fine degli anni Ottanta Stella, Etienne e Adèle hanno vent’anni. Superato l’esame di ammissione per la prestigiosa scuola di Teatro fondata da Patrice Chéreau e Pierre Romans, i ragazzi vivono a pieno la loro giovinezza affrontando i primi grandi cambiamenti, amore e passione ma anche le prime tragedie.

Jasmine Trinca

Nella giuria c’è l’attrice italiana italiana Jasmine Trinca che contribuirà a scegliere la Palma d’oro. Tra l’altro lei presenterà il suo debutto Marcel in una proiezione speciale.  È la storia di una bambina che ama sua madre, ma la madre ama Marcel, il suo cane. Dopo la presentazione al festival il film arriva nelle sale il 1° giugno. Nel cast: Alba Rohrwacher, Maayane Conti, Giovanna Ralli, Umberto Orsini, Dario Cantarelli, Valentina Cervi, Valeria Golino e Giuseppe Cederna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button