Ocean Space ha ridato nuova vita alla Chiesa di San Lorenzo, lo spazio monumentale chiuso per oltre 100 anni, si è trasformato in un centro di ricerca per la gestione responsabile degli oceani.

Dopo una serie di lavori, durati 2 anni, all’edificio storico, TBA21 Academy ha preso il controllo della Fondazione, con l’obiettivo di sensibilizzare il pubblico sulla condizione dei nostri oceani. Il problema dell’acqua alta che vi è a Venezia, non è infatti solo una prerogativa della città veneziana, ma interessa anche molte isole del Pacifico.

Collaborazione con TBA21 Academy

Francesca Thyssen Bornemiasz, Fondatrice TBA21 Academy, afferma proprio come il problema sia una piaga per molte isole nel mondo, o quei paesi con un basso livello rispetto al mare. Un problema mondiale, che a volte interessa i territori per lunghi periodi all’anno.

Ocean Space, come ci spiega, si propone di trovare delle soluzioni, come sostenere varie start-up al fine di portare avanti progetti a sostegno non solo degli oceani, ma anche delle zone che si affacciano ad essi.

La mostra

La prima iniziativa organizzata a San Lorenzo è l’installazione multimediale della video-artista americana Joan Jonas, che ha lavorato insieme all’Academy per 3 anni. Il risultato di tale collaborazione è la mostra “Moving off the land II” che ci sarà fino al 29 settembre, che comprende tante attività interattive.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here