Servizi Cultura e spettacolo

Nuzzolo presenta “L’agenzia della buona morte”

Massimiliano Nuzzolo, scrittore mestrino, presenta il suo nuovo libro “L’agenzia della buona morte”, una sorta di parodia di argomento molto delicato.

Massimiliano Nuzzolo è uno scrittore mestrino che faceva parte del gruppo “Scrittori del Nord-est. Dopo il suo ultimo libro “Nuovi sentimenti”, ci presenta il suo nuovo lavoro dal titolo “L’agenzia della buona morte”. Si tratta di una parodia di un argomento difficile, e che introduce la storia all’interno di una trasmissione televisiva, luogo in cui tutto sembra essere sdrammatizzato. Un libro dunque che ironizza senza però criminalizzare, nel tentativo di deridere quelle che possono essere definite le “tv del dolore”

La durata del racconto corrisponde a quella di una trasmissione televisiva in cui si racconta la storia di una agenzia della morte che dovrebbe dare assistenza a chi si vuole suicidare: una sorta di telefono nero che dispensa consigli, ma senza incoraggiare le persone a compiere atti estremi. Tutte le vicende che si scatenano lo porteranno ad essere oggetto del circo mediatico diventando persone che hanno qualcosa da dire in un momento in cui idee non ci sono. Dovrebbero essere ascoltatori e diventano invece quelli che raccontano

Argomenti importanti e delicati che vengono gestiti in base a esigenze televisive e sponsorizzazioni. “Questo è il grottesco di tutta la vicenda”-spiega l’autore.
Il libro però si rivela essere un inno alla vita, concludendosi con i protagonisti che acquisiscono la consapevolezza di sé: c’è la centralità dell’essere umano, che ha bisogno di una propria dignità e la rivendica.

Racconta di come la società si divide di fronte a questa agenzia della morte, che alla fine si scopre una agenzia della vita, perché parlando con le persone riesce a salvarle fermandole dal compiere questo atto.

Molteplici sono gli autori ispiratori di questo lavoro, tra i quali troviamo Arto Paasilinna, lo scrittore finlandese che scrisse “Piccoli suicidi tra amici”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button