Multe inasprite con il nuovo regolamento di polizia e sicurezza, per chi non rispetta Venezia, per chi gira a torso nudo, sporca o festeggia in modo sguaiato. La giunta del comune di Venezia lo ha deciso oggi, prevedendo sanzioni anche fino a 450 euro ad esempio per chi sceglie il centro storico per un addio al celibato o simili.

Sanzioni

Sono previste sanzioni graduali ed eventuali denunce penali. Oltre alla multa per la violazione del decoro della città è previsto il DASPO nel caso in cui a causa di feste o tour alcolici sia compromessa l’accessibilità e la sicurezza urbana. Batoste da 350 euro in su anche per chi circola con carretti non a norma e chi sporca.

Si scende a 250 euro per chi si aggirerà lungo le calli e nei mezzi pubblici a torso nudo e a 200 euro per i proprietari di immobili che non mantengono puliti i giardini e le aree verdi. Alcuni di questi divieti erano già stati approvati il 16 maggio scorso ma con sanzioni meno onerose.

Terraferma

Per la terraferma i provvedimenti valgono soltanto per alcune aree definite sensibili, vietato però acquistare droga e prostituirsi in strada o nei camper, pena possibilità di provvedimenti del DASPO urbano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here