Servizi Cultura e spettacolo

Procuratie vecchie di Venezia aprono al pubblico: attesa durata 5 secoli

Le Procuratie Vecchie sono state aperte alla città e al pubblico dopo 500 anni grazie al restauro delle Generali. Oltre 12 mila metri quadrati distribuiti in tre piani che uniscono il Correr e la torre dell'orologio dedicati all'inclusione

Per la prima volta in 500 anni sono state aperte al pubblico le Procuratie Vecchie. Il monumentale complesso che delimita il lato nord di Piazza San Marco a Venezia, quello compreso tra la torre dell’orologio e il museo Correr.

“The Humans Safety Net”

Ospiterà la fondazione “The Humans Safety Net”, uno spazio di respiro internazionale all’insegna dell’inclusione, dell’innovazione e della sostenibilità. L’evento si deve alle Assicurazioni Generali, proprietarie dell’immobile, che hanno sostenuto il restuaro dei 12.400 m2 su tre piani dell’edificio con il patrocinio dei ministeri della Cultura e del Turismo.

Infatti alla cerimonia di inaugurazione erano presenti i ministri della Cultura Dario Franceschini, del Turismo Massimo Gradaglia, della Pubblica Amministrazione Renato Brunetta, oltre al presidente della regione Veneto Luca Zaia e al sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, che ha salutato il ritorno di Generali in centro storico come un grande segnale di recupero economico della città antica.

Procuratie vecchie

Il cantiere è durato cinque anni sotto la guida della archistar David Chipperfield. Gli interventi di restauro hanno riguardato la qualificazione del primo e del secondo piano dove sono collocati gli uffici della compagnia assicurativa. La riorganizzazione dell’accessibilità, attraverso l’inserimento di una nuova circolazione verticale e il rinnovamento del terzo piano con accesso pubblico agli spazi espositivi e a quelli di lavoro.

Ambienti per eventi e l’auditorium che ospiterà simposi internazionali, congressi ed eventi. Nello spazio attorno al quale si sviluppa la scala monumentale delle Procuratie Vecchie è stata posizionata l’installazione-monumento di Eduardo Tre Soldi.

“A World of  Potential”

Il terzo piano dell’edificio ospita l’esposizione “A World of  Potential”: a metà tra un museo della scienza e della tecnologia e un’esperienza antropologica. I residenti del comune e della città metropolitana di Venezia potranno visitare i rinnovati spazi con ingresso da Piazza San Marco 119. In anteprima il 9,10 e 11 aprile e poi successivamente fino al 31 agosto esibendo un documento di identità attestante la residenza nella città metropolitana.

Philippe Donnet, il Group C.E.O. di Generali

A distanza di cinque secoli questo palazzo noto in tutto il mondo recupera anche parte della missione originaria dei procuratori: “aiutare i più deboli della società” ha dichiarato il Group C.E.O. di Generali Philippe Donnet. “Uno spazio aperto a tutti, che supporta anche il progetto di rendere Venezia la capitale mondiale della sostenibilità”. Oltretutto non poteva esserci modo migliore per concludere le celebrazioni dei 190 anni dalla nascita di Generali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button