La Voce della Città Metropolitana

Alberto Ricciardi: nuova tecnica per le operazioni all’anca

Questa metodica permette di raggiungere l'articolazione dell'anca per via anteriore . I pazienti possono rimettersi in piedi dopo 7 giorni

Alberto Ricciardi primario del reparto di ortopedia dell’ospedale San Giovanni e Paolo è al top sulla classifica italiana riguardo alle operazioni all’anca.

Operazioni all’anca

Il lavoro dell’ortopedico, ci spiega, oltre ad essere un lavoro molto difficile, al giorno d’oggi è diventato anche molto raro. Parecchi giovani medici si spaventano per l’aspetto medico legale allontanandosi dalla chirurgia in generale. Inoltre il lavoro negli ospedali pubblici è sempre più difficile in quanto ci sono pochi medici e quindi tanti turni e molte ore di lavoro.

Impianto protesi per via anteriore

Alberto Ricciardi fa parte di un’equipe di medici che hanno messo a punto un metodo innovativo per le operazioni all’anca. Questo procedimento permette di arrivare all’articolazione dell’anca attraverso un risparmio di sangue e di tessuti molli, come quelli muscolari e neurovascolari. Invece che tagliare i muscoli, entra nell’anca per via anteriore e li sposta. Questa metodica consente ai pazienti di rimettersi in piedi dopo 7 giorni.

Il primario ci racconta di aver realizzato questa tecnica all’estero grazie agli esperimenti sui cadaveri, necessari per il chirurgo nella fase di apprendimento. Gli esperimenti sui cadaveri però non sono leciti in italia e questo rappresenta un limite per la chirurgia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button