netflix
Netflix entra nella Motion Picture Association of America, storica associazione dei grossi studi cinematografici.

Netflix entra nella Motion Picture Association of America, Alfonso Cuaron eguaglia Welles e Beatty, mentre Michael Gandolfini sarà Tony Soprano da giovane.

Netflix è la prima società internet accolta nella Motion Picture Association of America, la storica associazione – fondata 97 anni fa – che promuove gli interessi degli studi cinematografici, di cui fanno parte i colossi Walt Disney, Metro-Goldwyn-Mayer, Paramount Pictures, 20th Century Fox, Universal Studios e Warner Bros. «Sono lieto di dare il benvenuto a Netflix come partner», ha detto Charles Rivkin, presidente e Ceo dell’Mpaa, aggiungendo che la nuova entrata «consentirà di difendere ancora più efficacemente la comunità globale degli autori».

Del resto è prodotto da Netflix Romache, dopo aver vinto il Leone d’Oro a Veneziadue Golden Globe, dovrebbe fare bella figura anche agli Oscar, forte di 10 candidature, quattro delle quali riguardano direttamente il regista Alfonso Cuaron, che ha già portato a casa due delle preziose statuette nel 2014, per la regia e il montaggio di “Gravity”.

Con queste quattro nomination (regia, sceneggiatura, fotografia e produzione), il cineasta messicano eguaglia il record appartenente a Orson Welles (nel 1942, per Quarto potere, ma vinse solo per la migliore sceneggiatura originale) e Warren Beatty, in corsa con quattro candidature personali nel 1979 per Il paradiso può attendere e nel 1981 con Reds, che gli valse l’Oscar per la miglior regia. 

Al cinema dovrebbe arrivare, non da internet ma dalla vecchia tv, il prequel della celebre serie I Soprano, “The many saints of Newark”, per la quale è stato scelto Michael Gandolfini nel ruolo del giovane Tony Soprano, il protagonista della saga a cui diede corpo il padre James Gandolfini, morto d’infarto a Roma sei anni fa (QUI un confronto fra i due). Il film è ambientato negli anni ’60 del secolo scorso, nell’epoca delle rivolte di Newark e dei violenti scontri tra italoamericani e afroamericani, specialmente dei rispettivi gruppi criminali. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here