nave dattilo venezia

In occasione del Forum in programma questa settimana, che vedrà riuniti i Capi delle Organizzazioni di Guardia Costiera di tutto il mondo, è giunta a Venezia Nave CP 940 “Luigi Dattilo”.
La nave Dattilo, varata nel Dicembre 2012, è stata progettata per operare in mare aperto anche in condizioni meteo-marine particolarmente avverse ed è impiegata per operazioni di ricerca e salvataggio, antinquinamento, antincendio e funzioni di controllo dell’immigrazione clandestina. Può inoltre operare con funzioni di centro e comando di operazioni navali complesse.

Nave Dattilo

Il mezzo è dotato di sofisticati sistemi di comando e controllo, di radar di ultima generazione in grado di poter scoprire e seguire eventuali macchie di inquinamento presenti sulla superficie del mare e dispone di un ampio portellone poppiero che consente l’accesso e il trasporto di automezzi sull’ampio ponte di lavoro.

Punto di forza

Il vero punto di forza di questo pattugliatore è l’aspetto innovativo dell’impianto propulsivo di tipo ibrido, che prevede una propulsione ausiliaria diesel-elettrica da utilizzare per le basse e bassissime andature, necessarie quando si eseguono operazioni di vigilanza e controllo per tempi prolungati, altrimenti impossibili da realizzare con la tradizionale propulsione.

Orari delle visite

L’unità, ormeggiata presso il Terminal VE27 della Stazione Marittima di Venezia, sarà visitabile martedì 12 e mercoledì 13 dalle ore 10:30 alle ore 12:30 e dalle ore 14:30 alle ore 16:30.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here