Natale a Mirano: un mese e mezzo di appuntamenti - Televenezia

Mercatini, una pista di pattinaggio e, a grande richiesta, torna il Capodanno in piazza. E’ forse il Natale più ricco di sempre quello che accenderà fin dai prossimi giorni il centro storico di Mirano, con una piazza addobbata a festa che farà da contorno a numerose iniziative e appuntamenti, alcuni dei quali quotidiani. Confcommercio del Miranese, che coordina la cabina di regia con i commercianti locali capitanati da Roberto Rossato e il Comune di Mirano, non ha trascurato nulla per questo Natale 2019, trovando risorse ed energie per allestire un programma di intrattenimento per tutti i gusti e le età.

Gli allestimenti

A rendere magico il centro storico saranno gli allestimenti e anche quest’anno i commercianti non hanno lasciato nulla al caso: tornano le caratteristiche casette in legno, tipiche dei mercatini tirolesi, dove si potranno trovare prodotti tipici e articoli da regalo proposti dai commercianti locali. Al centro dell’ovale verrà allestito l’ormai tradizionale Giardino delle Feste, con alberi e aiuole per formare un luogo magico dove trovarsi e scambiarsi gli auguri. E a rendere magica l’atmosfera saranno le luminarie, riproposte in tutta la piazza e anche in via Gramsci, il viale commerciale di Mirano e le musiche di Natale che avvolgeranno la piazza grazie al nuovo impianto di filodiffusione.

Babbo Natale

In questo contesto magico, Babbo Natale in carne ed ossa, interpretato da un attore professionista, abiterà in piazza, nella sua casetta, per tutto il periodo delle feste, presente tutti i giorni, nel pomeriggio (nei weekend anche il mattino) per incontrare i bambini, ricevere le loro letterine e scattarsi qualche foto in compagnia.

Pista di pattinaggio sul ghiaccio

Ma la vera grande novità di quest’anno è una pista di pattinaggio sul ghiaccio, che sarà allestita in Piazzetta Errera, aperta dal 29 novembre in occasione del Black Friday e che funzionerà fino a gennaio, per vivere il Natale nel segno del divertimento.

Motobabbo

Ricco anche il programma degli appuntamenti: si comincia sabato 7 dicembre con l’ormai tradizionale appuntamento con i Motobabbo, il più importante raduno di solidarietà motociclistica della provincia, giunto alla 16a edizione e organizzato dal gruppo motociclistico CBF-Honda Tourist. L’appuntamento è alle 14 in Piazza Martiri.

La sera poi, alle 18, ci sarà l’accensione ufficiale delle luminarie con uno spettacolo di danza. Il giorno dopo, domenica 8 dicembre, la piazza si riempirà delle bancarelle del Mercatino della fantasia.

Mercatino dell’antiquariato

Domenica 15 dicembre, oltre all’appuntamento mensile con il Mercatino dell’antiquariato e del collezionismo, ad arricchire l’offerta prenatalizia saranno gli stand di “Shopping italiano”.

Infine domenica 22 dicembre farà capolino in centro storico il mercatino “Sapori e tradizioni”, con protagonisti i prodotti tipici regionali.

Capodanno in Piazza

Passato il Natale, dopo il successo dello scorso anno, torna il 31 dicembre il Capodanno in piazza e nell’anno nuovo da non perdere ci sarà anche l’appuntamento dell’Epifania, il 6 gennaio, con la Befana che porterà calze e dolci a tutti bambini presenti.

Anche quest’anno, per ricordare a tutti i cittadini le tante manifestazioni come il Natale in programma a Mirano, i commercianti riproporranno il calendario con tutti gli appuntamenti del 2020, che verrà dato in omaggio a tutti i clienti che acquisteranno nei negozi della città.

Natale a Mirano

Roberto Rossato, capo delegazione Confcommercio Mirano: «Abbiamo messo in campo un programma ricco e continuativo che fa di Mirano una delle piazze più ambite per questo Natale. Dietro c’è un lavoro di squadra faticoso ma premiante, che ha unito l’esperienza degli ultimi anni, come il successo del Capodanno 2019, a novità come la casetta dove Babbo Natale abiterà tutti i giorni fino alla Vigilia e la pista di pattinaggio».

Ennio Gallo, presidente Confcommercio del Miranese: «Ormai per il Natale Mirano è presa come riferimento anche fuori dal comprensorio. Manifestazioni come questa sono il veicolo per la riaggregazione e la socialità delle nostre piazze, un obiettivo etico in un momento in cui il piccolo commercio è in crisi per la concorrenza della grande e media distribuzione e, soprattutto, delle vendite online».

Cristian Zara, assessore alle Attività produttive di Mirano: «Due anni fa partire a organizzare un Natale di questa portata è stata una scommessa che oggi possiamo dire di aver vinto. Non è facile migliorarsi e alzare l’asticella ogni anno, ma a garanzia di un rinnovato successo c’è l’aver sempre saputo unire, cosa che sta avvenendo anche quest’anno, le forze tra commercianti, associazioni, imprenditori e Comune».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here