Servizi Sport

Musile di Piave: un torneo per ricordare Giovanni Mattiuzzo

Un triangolare di Calcio a 5 per ricordare anche gli altri tre ragazzi tragicamente scomparsi la notte del 14 luglio.

Che spettacolo il futsal! Non poteva trovare modo migliore di concludere un anno comunque triste per certi versi, lo Sporting Musile: la società ha deciso di rendere il migliore omaggio possibile alla memoria del 10, Giovanni Mattiuzzo, organizzando sabato 28 dicembre il primo Memorial in suo onore, al Palasport, la casa dei nostri leoni.

I partecipanti

Vi hanno partecipato, con grande piacere ed orgoglio, squadre di ottimo livello, come il Carrè Chiuppano (serie A2), l’Atletico Nervesa (serie B) e l’Annia Serenissima (serie C), compagini che hanno dato vita ad un pomeriggio di grande calcio a 5 di ottimo livello. Ma non solo per la tecnica, soprattutto per l’atteggiamento, la voglia di lottare su ogni pallone, anche il più insignificante, insomma la mentalità delle grandi squadre, dalle quali sicuramente i ragazzi dello Sporting Musile hanno preso qualche spunto, per migliorarsi.

Le gare

Per la cronaca, la prima gara tra Nervesa e Annia è finita 5-2, la seconda tra Carrè Chiuppano e Annia Serenizzima per 5-1 e infine l’ultima equilibratissima tra Carrè Chiuppano e Nervesa 4-4 (ai rigori si è imposta la squadra di mister Valter Ferraro 2-1).

Sicuramente tre gare che hanno dato anche modo a queste squadre di mantenere il ritmo partita in questo periodo di festività.

Il ricordo di Giovanni Mattiuzzo

Ottima, splendida, l’affluenza di pubblico al Palasport, che ha risposto presente al richiamo del grande futsal, e ovviamente del particolare ed emozionante pomeriggio in ricordo di Giovanni.

Un ringraziamento particolare alla famiglia Mattiuzzo per aver presenziato alle premiazioni, assieme al Vice Presidente della Regione del Veneto Gianluca Forcolin e al Vicesindaco della Città di Musile di Piave Vittorino Maschietto, grazie al numeroso pubblico che ha gremito le tribune, e uno speciale grazie a queste tre società che hanno accettato l’invito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button