Articoli di Cronaca

Mose in azione per la terza volta venerdì 16 ottobre

Mose in azione: a Venezia il Centro Maree segnala un valore di marea di 117 cm alle bocche del porto di Lido e Chioggia e 116 cm a Malamocco.

Mose in azione per la terza volta, blocca un’importante marea.

Il Mose in azione

Questa mattina, il Centro Maree, informa che è stato segnalato un valore di marea di 117 cm alle bocche del porto di Lido e Chioggia e 116 cm a Malamocco. La marea è rimasta su questi valori per un’ora e mezza, dalle 9.30 alle 11 circa. Senza l’attivazione del sistema Mose.

Una marea di questa importanza avrebbe implicato l’allagamento di circa il 25% del suolo calpestabile, con disagio per le varie attività e la viabilità nelle zone più basse del centro storico veneziano.

Le previsioni

Ieri il Centro aveva annunciato una previsione di 125-130 cm per le 11.10 di oggi, causata dall’ipotesi dell’innescarsi di un fenomeno chiamato “sessa”. Questo fenomeno viene generato dal passaggio di particolari perturbazioni atmosferiche che agiscono sulla marea, lo “storm surge”.

Successivamente nell’Adriatico, per la forma del suo bacino, si manifestano una serie di oscillazioni le “sesse”, la cui ampiezza si attenua nel tempo. Nel primo mattino, il lieve miglioramento delle condizioni meteo ha rivalutato la previsione a 125 cm.

In seguito un’importante tempesta ha favorito a Venezia la rotazione del vento, portandolo da Nord e un ulteriore smorzamento dell’onda di ritorno, facendo attestare la marea su valori leggermente più bassi del previsto.

A Venezia e Chioggia la marea invece è rimasta su valori attorno a 45/50cm grazie all’attivazione del sistema Mose. Questi valori  hanno permesso lo svolgimento delle normali attività quotidiane, dei servizi e dei trasporti. Per sabato è previsto un massimo di marea di 105 cm alle ore 11.40.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button