Servizi Cronaca

Giuliano De Seta: 4 indagati per la sua morte

Ci sono quattro indagati per omicidio colposo nell'inchiesta avviata dalla Procura per la terribile morte di Giuliano De Seta durante uno stage a Noventa di Piave. Ora nelle scuole si teme che il progetto di inserimento negli ambienti di lavoro degli studenti possa subire una battuta di arresto

Sono 4 gli indagati per omicidio colposo nell’inchiesta aperta dalla procura di Venezia sulla morte dello stagista Giuliano de Seta nella BC Service di Noventa di Piave. Solo il titolare è il responsabile  della sicurezza dell’azienda, la dirigente scolastica dell’ITIS Leonardo da Vinci e il professore responsabile dell’alternanza scuola lavoro.

Dubbi sull’accaduto di Giuliano De Seta

Non è ancora chiaro chi fosse il tutor che doveva affiancare Giuliano durante i mesi di apprendimento e se non compare durante le indagini, per legge è lo stesso amministratore a rispondere penalmente. Inoltre è da accertare come sia caduta la sbarra d’acciaio che ha schiacciato il ragazzo uccidendolo, e se c’era qualcuno con lui. Questa mattina è stato incaricato il medico legale Silvano Zancaner di effettuare l’autopsia.

Conseguenze mediatiche

La tragedia è destinata ad avere strascichi nel mondo della scuola, l’istituzione di stage nelle fabbriche per gli studenti sta cominciando a dividere. Il preside del Veneziano rifiuta l’idea che si metta in discussione il percorso di orientamento negli ambienti di lavoro che si è rivelato prezioso e spesso si è rivelato uno sbocco occupazionale. Semmai dicono, si devono controllare le condizioni di lavoro offerte ai ragazzi.

Guarda anche: Giuliano De Seta morto durante lo stage: la procura ha i documenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button