Articoli di Cronaca

Mira, si barrica in casa per tagliarsi le vene: salvato dai carabinieri

Un uomo affetto da pregresse sofferenze di natura psichiatrica, tenta il suicidio in casa. Sventato il tentativo di suicidio dai Carabinieri.

Provvidenziale intervento nella serata di ieri a Mira del personale della locale Tenenza e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Mestre che hanno tratto in salvo un uomo, residente nel Comune e già seguito dai Servizi di Igiene Mentale di Dolo per una pregressa sofferenza di natura psichiatrica, che si era barricato all’interno della propria stanza tagliandosi braccia e collo con forbici e coltelli raccolti per casa, minacciando di porre in essere il gesto estremo.

L’allarme a Mira

L’allarme è scattato nelle prime ore della serata, quando i famigliari chiamano il 112 in preda al panico poiché al culmine dell’ennesima crisi l’uomo si è barricato in stanza con tutte le cose affilate che è riuscito a trovare in cucina ed in preda ad un delirio violento sembra essersi già ferito e minaccia il suicidio.

Immediatamente giungono presso l’abitazione le pattuglia della Tenenza e del Radiomobile che stavano presidiando il territorio. Vengono anche fatti convergere i sanitari del Pronto Soccorso e della Psichiatria dell’Ospedale di Dolo.

I Carabinieri

I quattro militari, appresi i contorni della situazione, iniziano a loro volta un’opera di convincimento finalizzata a far desistere l’uomo dai propositi insani e far aprire volontariamente la pesante porta della stanza. La situazione però è grave e percependo i presenti che possa effettivamente degenerare in modo irreparabile, i Carabinieri decidono che non è più possibile temporeggiare, entrando all’interno del locale, forzando la porta esterna.

Dopo una breve colluttazione con l’esagitato che non solo aveva già dei tagli su braccia e collo, ma che tentava una cieca aggressione contro i Carabinieri che per fortuna gestivano al meglio la situazione, lo disarmavano e al fine bloccandolo in sicurezza. Veniva così permesso ai sanitari di soccorre, medicare ed infine ricoverare l’uomo, che presentava dei tagli abbastanza profondi anche in prossimità delle vene/arterie vitali, tanto da far pensare di essere arrivati giusto in tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close