Servizi Cultura e spettacolo

Michele Visconti: “Croce e testa”

Valentina Bobbo ci parla del thriller di Michele Visconti

Siamo in collegamento con Valentina Bobbio, la nostra blogger che fa una crociata, un’autentica crociata per aiutare gli scrittori emergenti che vengono snobbati dalle case editrici importanti. Lo scrittore di oggi è Michele Visconti.

Di cosa parla il libro di oggi?

“Oggi parliamo di un thriller che si intitola ‘Croce e testa’, scritto da Michele Visconti, un cognome altisonante; ed è un thriller interessante. Parla di due fratelli: uno è il classico bravo ragazzo, l’altro non lo è per niente; è proprio un playboy. Solo che il primo scompare e il secondo sembra dover mettere la testa a posto e cercare il fratello scomparso.

Entrerà così in un vortice di avventure e avvenimenti dei quali ovviamente lui non conosceva assolutamente nulla; e quello che è vero oggi domani non è più così tanto vero. Quindi è una storia un po’ particolare. Parla molto anche di solitudine e parla soprattutto dei valori della vita. Sembra veramente una storia in cui si scontrano le due facce della Luna. Quella più chiara e quella più scura. Un thriller molto interessante, italiano naturalmente, ambientato in Italia.”

La trama e la traccia sperimentata anche in parecchi film; attraverso le vicissitudini particolari, difficili, attraverso un piccolo Calvario personale, uno si riscopre. E uno da una vita frivola e magari un po’ buttata diciamo, nasce una vita più di spessore.

“Assolutamente si, anche perché l’eterna lotta del bene contro il male, del buono e del cattivo, che però ha sempre dei risvolti particolari. La questione psicologica è quella che affascina molto gli autori solitamente; perché per arrivare a capire il perché gli assassini, gli omicidi, o comunque atti di un certo valore dal punto di vista del delitto, bisogna capire la coscienza delle persone, come agiscono e soprattutto il motivo per cui. Questo di solito si capisce sempre alla fine.”

C’è un investigatore, una figura che investiga, o è lui l’investigatore?

“È lui, è il fratello, che disperato dall’assenza di questo fratello ,appunto buono, o apparentemente buono e investiga lui, cerca di capire cosa sia successo”

Tutti noi, nessuno può dire di aver mai conosciuto una persona puramente buona o puramente cattiva. No?

“Esatto, è la riscossa del playboy. Mettiamola così”.

Ricordiamo allora questo libro, questo thriller: Michele Visconti, Croce e testaCasa editrice?

“La casa editrice in questo momento mi sfugge, però lo trovate su tutte le più grandi piattaforme naturalmente di vendita online. Si può ordinare anche nelle varie librerie di zona, e comunque si trova molto facilmente perché è una casa editrice che pubblica”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button