Michela Cafarchia, presidente del Consorzio Venezia e il suo Lido, parla oggi del progetto Green Lido.

Si dice molto contenta di aver iniziato 5 anni fa questo progetto turistico, che è stato da poco annunciato al Salone Nautico in una conferenza.

Pure Lido

È un’idea unica nella città di Venezia, un territorio che decide di prendere una posizione nell’ambito del turismo eco-sostenibile e anche accessibile.

In questo momento ci sono 44 alberghi e ci sono imprenditori che credono nel Lido. Ma soprattutto credono in un turismo di nicchia, di gente che ama il verde, la tranquillità, la natura e il relax.

Essi potrebbero diventare i nuovi fruitori di un nuovo Lido, con una nuova immagine.
Il Consorzio infatti, sta spendendo molto per creare un brand che si chiama “Pure Lido” che vuole esprime il concetto di purezza e prendersi cura di sé in un territorio meraviglioso.

Il comune ha dato il suo contributo portando da settembre prossimo gli autobus elettrici, ma non c’è solo questo.

Gli albergatori e gli imprenditori, insieme all’amministrazione, sta creando delle ottime sinergie per dar vita a questo progetto in maniera concreta.

Gli imprenditori si stanno adoperando in un progetto triennale di ristrutturazioni interne ed adeguamenti, seguendo i principi ispirati all’Ecolabel. Si parla di risparmio energetico, idrico, dell’uso di detersivi che siano idonei alla sostenibilità e offrire gli ospiti dei prodotti a chilometro 0 all’interno della ristorazione locale.
Questo per far comprendere quanto questo progetto sia importante per la loro vacanza.

Il progetto Green Lido

Il progetto è ispirato all’idea di soggiornare in un’isola bellissima, caratterizzata da sicurezza e pace, e questo vuole essere comunicato con la poca facilità ad accedervi.
Non è un paradosso, per il Consorzio significa scegli quel posto e decidere di vivere a 360 gradi una parte meravigliosa di Venezia.

Sta partendo anche una campagna in collaborazione con Veritas contro l’abbandono dei rifiuti per la tutela di questo territorio.

Inoltre sta per aprire sul portale del consorzio una sezione dove sarà possibile acquistare delle experience che sempre di più fanno la differenza in una vacanza. Sarà possibile con delle gite organizzate a cadenza settimanale visitare in bicicletta le ville liberty e le cifre accessibili a tutti.
Ma anche imparare a vogare, andare in kayak e nordic walking.

Il Lido ha conquistato sia la Bandiera Blu, ma anche la Bandiera Verde.
Quest’ultima viene assegnata dai pediatri italiani che attesta l’idoneità e la sicurezza per la salute dei bambini.

Grazie anche a questo progetto Venezia è stata candidata al Green Alley Award, un progetto di Ecomondo che si svolge a Rimini tra le 10 città “green”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here