Servizi Cronaca

Via Piave: gli accoltellamenti arrivano in Parlamento. Parla Andrea Martella

Nell'ex sede della Telecom in centro a Mestre la polizia ha sgomberato 50 senza tetto. Dopo la serie di accoltellamenti la pressione sulla criminalità da parte della questura è aumentata e per dare man forte alle forze dell'ordine il senatore del PD Andrea Martella ha portato la questione all'attenzione del governo

Le parole di Andrea Martella, Senatore PD: “Diventata un’interrogazione urgente al Ministro Piantedosi per chiedere che il governo intervenga per ripristinare la legalità in Via Piave a Mestre. L’escalation che si sta registrando in questo periodo di numeri di morti per overdose, episodi legati allo spaccio della droga e della criminalità organizzata impongono degli ulteriori interventi efficaci per garantire la sicurezza dei cittadini.

L’urgente situazione in Via Piave

“Ho chiesto sostanzialmente tre cose. La prima, di aumentare le forze dell’ordine, di agire con un coordinamento ancora più forte col la polizia locale per garantire il presidio del territorio. La seconda, di istituire un tavolo con tutte le associazioni, i comitati, le organizzazioni che devono essere coinvolte nei progetti volte a garantire la sicurezza. terzo, una serie di interventi di carattere sociale, legati al welfare che possano prevenire determinati fenomeni e che possono recuperare situazioni di grave disagio.

Tutto questo si dovrebbe fare anche con un’attenzione alla riqualificazione urbana, utilizzando anche le risorse del PNRR. Per questo, siccome la situazione è ormai di livello nazionale, è giunto il momento di presentare questa interrogazione, perché anche il governo, che già se n’è occupato, abbia piena consapevolezza, aumentando l’efficacia dei propri interventi”.

Leggi anche: Propaganda neonazista: arresti e perquisizioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Disattiva AdBlock per sostenerci

Televenezia ogni giorno mette a disposizione informazioni e contenuti gratuiti. La libertà d'informazione deve essere sostenuta e Televenezia lo fa anche grazie ai banner pubblicitari. Sostienici e disattiva AdBlock