Mestre: la Polizia Ferroviaria ferma 4 borseggiatori

Il periodo di ferie estive comporta sempre un consistente aumento del numero dei turisti in transito soprattutto nella stazione ferroviaria di Mestre. Per questo il Compartimento Polizia Ferroviaria per il Veneto mantiene costantemente potenziati i servizi rivolti alla prevenzione e repressione dei reati in ambito ferroviario.

4 borseggiatori

Nella mattinata odierna, il personale della Squadra di Polizia in abiti civili, ha intercettato sul piazzale esterno della stazione, quattro persone. Sono tre uomini e una donna, che per alcuni atteggiamenti sospetti venivano individuate come verosimili borseggiatori.

Gli Agenti, quindi, iniziavano un discreto servizio di osservazione tenendosi a debita distanza, ma in modo da mantenere uno stretto contatto visivo sull’operato dei sospetti.

Il quartetto, dopo aver individuato la “vittima ideale” in un turista cinese, lo seguivano a bordo di un autobus diretto verso il capoluogo lagunare.

I poliziotti, saliti anch’essi a bordo, notavano che con il consueto modus operandi i quattro, approfittando della folla e della confusione, iniziavano a spintonare l’uomo, in modo tale da permettere a uno di loro di infilare una mano nel borsello che l’ignaro turista portava al seguito e di sottrarne il portafogli. Dopodiché prontamente e frettolosamente scendevano alla fermata successiva.

L’immediato intervento degli operatori di Polizia, però, consentiva di bloccare i quattro soggetti, successivamente identificati in cittadini romeni.

La denuncia

Tutti tra i 35 e 40 anni e alcuni già noti alle Forze dell’Ordine in quanto gravati da precedenti per reati contro il patrimonio, che venivano dunque denunciati per furto aggravato in concorso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here