Si chiamano Cosplayer. La parola è una fusione tra costume e play gioco.Si divertono a vestirsi come i supereori di film e fumetti ed a Mestre è nato un’associazione che sta calamitando gli appassionati da tutto il paese. È la next che è reduce da un tour ce ne parla il presidente Daniele Cellini

Daniele Cellini, presidente dell’associazione Next di Mestre, coglie l’occasione dell’uscita del famoso film degli Avengers (Marvel) per offrire una panoramica sul mondo dei fumetti e dei cosplayer.

Il film ha appena superato i 2 miliardi di dollari al botteghino internazionale, un traguardo che dimostra l’enorme successo della saga cinematografica, adattamento dei fumetti Marvel.
Un cosplayer, un “costume player”, è un appassionato che mediante il travestimento interpreta i suoi personaggi preferiti, sia dal mondo cinematografico che quello dei fumetti.

Daniele e la sua associazione collabora con il grande gruppo Uci Cinemas per portare i cosplayer nei vari multisala in tutta Italia, riscuotendo un grande successo tra il pubblico. Numerosissimi i presenti nei cinema italiani che si sono fatti coinvolgere dal fenomeno, nato in Giappone e in costante espansione globale.

L’Italia vanta la fiera Cosplay più grande d’Europa che ha luogo ogni anno nella città toscana di Lucca, il Lucca Comics. La realizzazione dei costumi in questione ha in media un costo dai 500 ai 3000€, e coinvolge principalmente gli adulti, sia per la difficoltà che per la pazienza necessaria alla costruzione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here