Servizi Cronaca

Mestre, continuano espulsioni e denunce

Non si ferma la raffica di espulsioni di stranieri dal centro di Mestre. Altri due irregolari sono finiti nella rete dei controlli a tappeto annunciati dal sindaco di Venezia in occasione dell'accensione delle luminarie a Mestre in due sono stati espulsi e poi sono state identificate persone armate, pusher e tossicodipendenti.

Altri due stranieri irregolari espulsi dall’Italia dopo che le forze dell’ordine li hanno individuati nella zona di Via Piave, precisamente in Via Cappuccina, a Mestre durante i controlli dei carabinieri.

Si aggiungono agli otto espulsi della scorsa settimana. La pressione delle Forze dell’Ordine continua nel centro di Mestre dove qualche settimana fa sembrava che si fosse innescata una spirale di violenza con aggressioni all’arma bianca. In sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, aveva annunciato un giro di vite sui controlli lo scorso fine settimana, in occasione dell’accensione delle luminarie in Piazza Ferretto.

Controlli serrati a Mestre

Pattuglie a piedi di militari e del Comando Provinciale di Venezia supportati dai Carabinieri del Quarto Battaglione veneto hanno controllato da venerdì scorso ad oggi centinaia di persone e con l’aiuto del cane anti-droga Coco della polizia locale hanno arrestato un pusher con addosso dosi di marjuana e trovato uno zaino nascosto dietro ad una siepe, dove all’interno c’erano altri quattro etti della sostanza stupefacente e di documenti dello straniero.

L’uomo aveva inoltre nel suo domicilio poco lontano altri tre etti di hashish ed ha subito processo per direttissima. Nella zona a ridosso della stazione ferroviaria, inoltre, si aggiravano altri due uomini, uno doveva scontare sei mesi di carcere per resistenza ad un pubblico ufficiale e l’altro un anno e sei mesi per maltrattamenti in famiglia ed estorsione; arrestati.

Denunce per possesso di armi e droga

Scattata anche la denuncia per altre due persone che erano in possesso di un coltello del genere non ammesso e di un bastone tipo manganello telescopico di auto-difesa. Mentre un terzo denunciato per evasione dato che, essendo agli arresti domiciliari, non è stato trovato a casa.

Segnalati quattro assuntori di droga perché trovati in possesso di marjuana. Infine, il degrado nella zona assume la forma di negozi gestiti senza il rispetto delle norme igieniche, sanitarie e del lavoro. Tre esercizi pubblici multati per complessivi 70.000 euro.

Leggi anche: Giorgia Meloni: “stop al Reddito di Cittadinanza”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Disattiva AdBlock per sostenerci

Televenezia ogni giorno mette a disposizione informazioni e contenuti gratuiti. La libertà d'informazione deve essere sostenuta e Televenezia lo fa anche grazie ai banner pubblicitari. Sostienici e disattiva AdBlock