Articoli di Economia e società

Mercato europeo del commercio ambulante a San Donà

Per la prima volta a San Donà di Piave la prestigiosa mostra-mercato

Farà tappa per la prima volta a San Donà di Piave il “Mercato europeo del commercio ambulante”. La prestigiosa mostra-mercato di prodotti enogastronomici e artigianali provenienti da numerosi Paesi del Vecchio Continente, oltre che da varie regioni italiane.

Mercato europeo a San Donà

L’appuntamento sarà dal 21 al 23 ottobre, promosso da Fiva (Federcazione italiana venditori ambulanti), in collaborazione con Confcommercio San Donà-Jesolo e il patrocinio del Comune.

Grazie a questa pacifica e festosa invasione colorata, per tre intense giornate il centro di San Donà di Piave si presenterà come un mondo in miniatura. Tante e di tutti i tipi le proposte degli operatori del Mercato Europeo.

Con i loro sapori e colori internazionali, trasporteranno la città nel centro dell’Europa. Con prodotti che vanno dall’artigianato ai prodotti tipici, senza contare gli stand enogastronomici che permetteranno di degustare cibi e bevande da ogni Paese.

A fare da padrona sarà la gastronomia europea: mini-crepes olandesi, biscotti bretoni e i deliziosi Brezen dall’Austria. Per gli appetiti più robusti si raccomanda invece il grill gigante con specialità dalla Germania. Wurstel, stinchi di maiale e gli immancabili Sauerkraut, il tutto naturalmente accompagnato da fiumi di birra.

Invitantissima, inoltre, è la paella dello stand spagnolo: il riso, nelle enormi padelle, è condito nella variante “valenciana” di pesce, tutto preparato all’istante, sotto gli occhi dei visitatori. E in questo serpentone, suggestivo e coloratissimo, non possono mancare gli operatori italiani con le loro specialità regionali. Presenti col meglio del meglio, tra alimentari e non: pasticceria siciliana, salumi toscani, formaggi sardi, focaccia genovese, taralli e sott’oli dalla Puglia, olive ascolane e così via.

Il Mercato Europeo però non è solo food: saranno presenti numerosi banchi di artigianato, provenienti sia dall’Italia che dal resto del mondo.

Angelo Faloppa, presidente Confcommercio San Donà-Jesolo

“Grazie a questo importante appuntamento avremo la possibilità di dare un significativo contributo al rilancio del commercio di prossimità (e non solo). Dopo il ritorno della Campionaria d’Autunno, con il Mercato Europeo pensiamo di potere dare un’altra spinta per la crescita del nostro comparto”

Luigino Fontanello, delegato comunale San Donà di Piave

“Un evento che contribuirà a portare molta gente in centro cittadino e questo, così come avviene per la Campionaria, contribuirà a portare beneficio a tutti i colleghi che qui vi operano”.

I “Mercati Europei” di Fiva

I Mercati Europei di Fiva Confcommercio nascono nel 2001, sulla scia delle positive esperienze maturate in altri Paesi comunitari. A cercare una definizione semplice, si può dire che i Mercati Europei sono delle mostre-mercato dei venditori su aree pubbliche provenienti dai Paesi dell’Unione Europea.  In realtà i Mercati Europei di Fiva Confcommercio sono molto di più, perché hanno un valore aggiunto che le consuete iniziative di piazza non riescono ad assicurare. Il loro punto di forza, infatti , è il contributo operativo che offre l’intero mondo del commercio.

L’idea che anima questi eventi è fare incontrare gli operatori italiani e i loro omologhi europei con il consumo italiano. Sotto il profilo merceologico, l’organizzazione ha sempre posto particolare attenzione nell’equilibrio tra banchi alimentari e settore non alimentare, fissando anche un limite per la partecipazione delle cosiddette aziende di “street food”, che continuano a far da traino all’evento, ma senza prenderne il sopravvento: in cifre, un 30% di banchi di alimentari si affianca ad un 60% del settore non alimentare, mentre il restante 10% è costituito da operatori che effettuano somministrazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button