«Se un cittadino forza un posto di blocco stradale di Polizia o Carabinieri, viene arrestato. Conto che questo accada», dice Matteo Salvini

In Italia con il mio permesso non mettono piede» «Nessun pericolo di affondamento né rischio di vita per persone a bordo, nessun mare in tempesta». E Salvini aggiunge: «Ignorate le indicazioni della Guardia Costiera libica che stava per intervenire, scelta di navigare verso l’Italia e non Libia o Tunisia, mettendo a rischio la vita di chi c’è a bordo. Ma soprattutto disobbedienza alla richiesta di non entrare nelle acque italiane».

Ecco il premier Conte: «Consentire sbarchi indiscriminati senza limiti non equivale a offrire accoglienza». Intanto il portavoce della Marina libica, l’ammiraglio Ayob Amr Ghasem, ha confermato che la nave Mare Jonio del progetto Mediterranea avrebbe agito scorrettamente nel salvataggio dei migranti.

Una pattuglia portatasi nell’area dove era stato segnalato il gommone «ha scoperto che una ong non aveva preso contatto» con la Guardia costiera libica, ha detto il portavoce all’Ansa. «Hanno preso contatto dopo» l’intervento «e hanno sostenuto che i migranti erano in una condizione che necessitava un salvataggio» ma «ciò é scorretto», ha sostenuto Ghasem. Ghasem ha poi aggiunto che «l’imbarcazione era senza motore» ma «intatta».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here