Radio Venezia Cinema & TV

Il futuro di “Matrix 4” e “Mission impossible 7”

La produzione di “Matrix 4” ricomincerà ai primi di luglio, a Berlino, mentre Tom Cruise riprenderà a girare “Mission impossible 7” a Venezia.

“Matrix 4” tornerà in produzione ai primi di luglio

La produzione del quarto episodio di “Matrix” sarà una delle prime a ripartire dopo la crisi del Coronavirus: la Warner ricomincerà a girare ai primi di luglio a Berlino, dove la regista Lana Wachowski e i protagonisti Keanu Reeves e Carrie-Anne Moss erano stati costretti allo stop.  Secondo alcune voci, nella trama sarebbero presenti il giovane Morfeo e un personaggio femminile simile a quello che avevamo conosciuto nella trilogia, che ha incassato un miliardo e 600 milioni di dollari complessivamente. I primi Paesi a riprendere i lavori cinematografici dovrebbero essere Nuova Zelanda e Polonia, seguiti a stretto giro da Australia e Germania. 

Tom Cruise intende continuare a girare a Venezia

Per quanto riguarda l’Italia ancora non si sa nulla, se non che Tom Cruise è fermamente deciso a riallestire il set del settimo “Mission impossible” a Venezia, dove sono state interrotte le riprese poco più di due mesi fa. La produzione avrebbe voluto ricostruire la laguna e Roma, altro luogo previsto dalla trama, negli studi inglesi per non perdere tempo e non far lievitare il costi, ma – secondo The Sunl’attore avrebbe posto il veto sulla sostituzione delle location italiane.

Tom vuole aiutare l’Italia colpita dal Coronavirus

«Tom Cruise si rifiuta di girare da qualche altra parte perché vuole far affluire i suoi milioni in una delle aree più colpite dal Coronavirus, così da aiutarla a riprendersi. I responsabili della produzione avevano tentato di trovare una soluzione alternativa, ma a lui non ne andava bene nessuna.», scrive QUI il tabloid britannico, spiegando che il nostro paese ha iniziato ad allentare le misure del lockdown e i produttori e lo stesso Cruise «sono convinti che non ci vorrà ancora tanto tempo prima di riprendere le riprese, quindi hanno già iniziato una serie di discussioni su come fare». 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close