Articoli di Salute e benessere

Massimo Boccalon nuovo direttore dell’unità Cure Palliative Ulss4

Il Dottor Massimo Boccalon è il nuovo direttore dell’unità operativa complessa Cure Palliative dell’Ulss 4, dove già da giugno era direttore con un incarico ad interim in sostituzione del dottor Cosimo De Chirico

Massimo Boccalon, 58 anni, residente a Pordenone, è il nuovo direttore dell’unità operativa complessa Cure Palliative dell’Ulss 4 dove, già da giugno 2022, era direttore con un incarico ad interim in sostituzione del dottor Cosimo De Chirico andato in quiescenza. Ieri nella sede centrale dell’Ulss 4 il direttore generale Mauro Filippi ha formalizzato l’incarico.

La carriera del nuovo direttore dell’unità Cure Palliative

Dopo il conseguimento della laurea in Medicina e Chirurgia all’università di Trieste, il dottor Boccalon si è specializzato in Oncologia all’Università di Ferrara. La propria carriera professionale è iniziata come internista, poi oncologo, all’ospedale di Pordenone. Nel 2009 ha preso servizio nella sanità veneta, nell’Oncologia di questa Azienda sanitaria, e nel 2021 nell’unità di Cure Palliative dell’Ulss4.

Le parole del Dottor Massimo Boccalon

“Il mio impegno è rivolto a continuare ed a migliorare il lavoro svolto dai miei predecessori, raccogliendo le nuove sfide legate alla transizione demografica ed epidemiologica che stiamo vivendo – commenta il dottor Boccalon –  Ciò significa che la popolazione invecchia e l’età media di vita è sempre più elevata, sempre più persone anziane convivono con malattie croniche complesse e non solo oncologiche, spesso non sono autosufficienti e si trovano in condizioni di isolamento sociale”.

“Le cure palliative devono saper rispondere dal punto di vista organizzativo a questi nuovi paradigmi assistenziali – conclude il nuovo direttore delle Cure Palliative – gestendo la cronicità complessa ed avanzata che accompagna il loro fine vita, con servizi dedicati e competenti, capaci di integrarsi e di creare una fondamentale cooperazione tra i vari attori della rete di cure palliative, come i medici di famiglia, della continuità assistenziale, medici specialisti ospedalieri, i servizi infermieristici territoriali.

Ringrazio la direzione generale per la fiducia che è stata attribuita nell’assegnarmi la direzione di questa unità operativa”.

Leggi anche: Ospedale dell’Angelo: scambio di doni tra bimbi e anziani ricoverati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Disattiva AdBlock per sostenerci

Televenezia ogni giorno mette a disposizione informazioni e contenuti gratuiti. La libertà d'informazione deve essere sostenuta e Televenezia lo fa anche grazie ai banner pubblicitari. Sostienici e disattiva AdBlock