Massimiliano Zannini, coordinatore veneziano del Popolo della Famiglia annuncia l’alleanza con Progetto Civico di Paolino D’Anna

Il movimento ruota attorno alla sfera cattolica, il loro programma si basa infatti su quella che è la dottrina sociale della chiesa. A livello locale stanno raccogliendo delle firme per le prossime europee. Per le prossime amministrative si sono alleati con Progetto Civico ed assieme sosterranno Luigi Brugnaro in quanto sostenitore dei valori tradizionali della famiglia.

Il Popolo della Famiglia si è presentato con questo progetto di legge che prevede il reddito di maternità. Si tratta di una proposta di legge ad iniziativa popolare con raccolta firme per poterlo portare in Senato. GUARDA L’INTERVISTA A PAOLINO D’ANNA

Questa proposta da la possibilità di offrire alle neo mamme dopo 15 giorni dalla nascita del bimbo un assegno di 1000 euro mensili per quanto riguarda la crescita del bambino.

Molti hanno obiettato insinuando che sia un azione retrograda. Tuttavia il vero intento del progetto è far si che le donne, le mamme possano scegliere se lavorare all’interno della propria famiglia o all’interno di un ambiente lavorativo.

La proposta è rivolta alle sole donne in quanto più bisognose di questo supporto. Una donna che ha una famiglia e lavora è come se avesse una sorta di doppio lavoro, uno a casa e uno all’esterno. Tuttavia, in questo momento storico dove non ci sono più mamma e papà ma genitore 1 e 2 questa scelta può essere un arma a doppio taglio. Zannini afferma che, al di là di tutte le ideologie che stanno girando ultimamente l’unica cosa certa è che è il bambino ad avere il diritto di avere una madre e un padre e non il genitore ad avere un figlio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here