Servizi Sport

Maratonina di Mestre: torna l’edizione 2021 tra sport e solidarietà

Si corre domenica prossima, 14 novembre, la dodicesima Maratonina di Mestre. La gara podistica, organizzata dalla Municipalità di Mestre Carpenedo insieme all'associazione sportiva Cra Generali, torna a disputarsi in presenza dopo che l'edizione 2020 si era svolta in modo virtuale a causa dell'emergenza sanitaria legata alla pandemia da covid-19, e anche quest'anno coniugherà sport e solidarietà.

Fervono i preparativi per la Maratonina di Mestre che torna domenica prossima 14 novembre per una giornata di sport e solidarietà: l’intero ricavato andrà infatti all’Avapo e ad Emergency.

Queste le parole di Loris Mognato, Co-organizzatore

“Assolutamente sì, l’edizione 2021 si caratterizza per un percorso diverso rispetto ai percorsi tradizionali. Abbiamo organizzato una 10 Km che consenta comunque una partecipazione più importante nonostante il periodo sia molto difficoltoso. Quindi con tutte le limitazioni che abbiamo per la pandemia riusciremo comunque a dare alla città un’edizione della Maratonina di Mestre.

Anche quest’anno diamo spazio alle due organizzazioni tradizionali che sono l’Avapo, il poliambulatorio di Marghera ed Emergency, l’associazione che ci rappresenta. E su cui abbiamo puntato molto con la solidarietà. Avapo, il poliambulatorio di Marghera di Emergency, saranno sicuramente i destinatari di tutto il lavoro che faremo e di tutta la partecipazione che speriamo sia numerosa da parte dei cittadini che intendono partecipare alla Maratonina di Mestre”.

Le associazioni e le organizzazioni della Maratonina di Mestre

“Tutti i contributi andranno sempre a finire alle due associazioni. Non bisogna dimenticare che la manifestazione è organizzata anche dalla municipalità di Mestre Carpenedo, anzi, sono gli ideatori. Noi siamo subentrati dopo, ci siamo trovati, abbiamo dato l’apporto che ha consentito alla manifestazione di crescere in questi anni.

Il gruppo fa parte del nostro circolo ricreativo delle assicurazioni generali, con uno zoccolo duro, molto importante, che si impegna ogni anno con un numero molto consistente di persone, ma che non sono sufficienti e hanno bisogno della collaborazione delle altre società del territorio, che invitiamo a contattarci e ad aiutarci nella gestione della manifestazione”. Così ha concluso Mognato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button