Servizi Cronaca

Maltempo a Jesolo: spariti 50mila metri cubi di sabbia

A Jesolo si fa la conta dei danni dopo le mareggiate degli scorsi giorni

Dopo le forti mareggiate delle ultime ore che hanno coinvolto il litorale veneziano, le spiagge ora sono costrette a fare la conta dei danni. Maltempo a Jesolo: le dune anti mareggiate fatte costruire lungo tutti i quasi 17 chilometri di spiaggia hanno retto ma ad essere danneggiata è stata la spiaggia della Pineta dove le dune, data la forza delle onde, hanno ceduto, quindi la potenza del mare ha spazzato via interi tratti di marciapiede e l’acqua è arrivata ai chioschi. GUARDA ANCHE: Bibione: dall’anno scorso erosi oltre 100mila metri cubi di spiaggia

Maltempo a Jesolo

La forza continua delle onde spinte dal forte vento di scirocco ha spostato alcuni basamenti degli stabilimenti portando a riva tonnellate di rifiuti legnosi che il Piave in queste ore sta scaricando a riva. Eventi questi che si ripetono ogni anno almeno due o tre volte durante il periodo invernale.

Ponte di barche sul Piave

Chiuso il ponte di barche sul Piave nella frazione di Cortellazzo, l’acqua è entrata anche in alcune case della zona golenale, un copione questo che si ripete sovente ma che quest’anno trova un altro problema da affrontare: trovare la sabbia necessaria che fino ad oggi manca.

Un’altra difficoltà da affrontare, con onerose spese, sarà quella della pulizia della spiaggia ad ogni post mareggiata: il Piave infatti scarica a riva decine di tonnellate di rifiuti che trova durante il suo percorso, tra questi, moltissimo legname, anch’esso classificato come rifiuto e con conseguenti costi per smaltirlo.

Se ne parla da anni di una soluzione definitiva per evitare questi disastri ma si è ancora in attesa di azioni artificiali per far si che ciò non accada più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Disattiva AdBlock per sostenerci

Televenezia ogni giorno mette a disposizione informazioni e contenuti gratuiti. La libertà d'informazione deve essere sostenuta e Televenezia lo fa anche grazie ai banner pubblicitari. Sostienici e disattiva AdBlock