Servizi Cronaca

Malcontenta: dieci chili di esplosivo dimenticati in un magazzino

Gli eredi di un'azienda specializzata negli scavi scoprono in un magazzino decine di chili di esplosivo a Malcontenta. Erano stati dimenticati per 30 anni

Dieci chili di tritolo e venti di dinamite, accatastati in ordine in un angolo del magazzino. E’ la strabiliante quantità di esplosivo rimasta stipata per trent’anni in un edificio a Malcontenta. L’edificio ospitava un’azienda specializzata negli scavi fino agli anni 80 che è poi rimasta chiusa dopo la morte del titolare.

La scoperta del materiale a Malcontenta

Quando gli eredi hanno aperto il cancello arrugginito con l’obiettivo di sgomberare lo stabile e rivendere il terreno tra via Stazione e via Lario, hanno scoperto il materiale. I famigliari, a quel punto, sono usciti senza toccare nulla con il timore che non fosse inerte nonostante fossero trascorsi 30 anni. Successivamente hanno dato l’allarme. Sul posto sono arrivati gli uomini della polizia locale, del commissariato di Marghera e delle volanti.

La messa in sicurezza

L’area è stata messa in sicurezza per permettere il sopralluogo degli artificieri della polizia di Stato che, a quel punto, hanno dovuto organizzare un’operazione di smaltimento in fretta e furia. E così, visto che lì vicino c’è un’area militare utilizzata per far brillare ordigni bellici e per esercitazioni di vario genere (l’ex deposito munizioni dei lagunari), è scattato il trasferimento del materiale. Sarebbe stato troppo pericoloso lasciare incustodito quel materiale in un cantiere abbandonato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close